lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNewsATP Finals di Torino, tutti i numeri del successo di Casa Tennis

ATP Finals di Torino, tutti i numeri del successo di Casa Tennis

Le ATP Finals di Torino hanno ottenuto un grandissimo successo non soltanto per il numero complessivo di spettatori e turisti, provenienti da ogni parte del mondo per osservare i propri rappresentanti in gara, ma anche per quel che concerne tutte le attività interconnesse alla manifestazione. Sono giunti, infatti, i numeri relativi al grande successo di Casa Tennis, ospitata dentro Palazzo Madama in occasione di tutta la settimana; con oltre 4000 visitatori totali e 42 talk su sport e musica, l’evento in questione ha ottenuto un grandissimo successo per l’Italia e per lo sport in generale.

Tutti i numeri di Casa Tennis durante le ATP Finals

Casa Tennis è un evento previsto in occasione delle ATP Finals; in correlazione con gli incontri di tennis previsti al Pala Alpitour di Torino, infatti l’evento è stato pensato all’interno di Palazzo Madama, in modo da conciliare sport e musica nei 42 talk previsti. L’evento in questione è stato pensato per allargare la platea dei visitatori, includendo non soltanto gli appassionati di tennis, ma anche quelli di sport, musica ed enogastronomia.

Wallstreet English Torino

In questo modo, è stato possibile accogliere oltre 4.000 visitatori provenienti non soltanto da Italia, ma anche da Spagna, Francia, Stati Uniti, Polonia e Romania. I turisti, accorsi da ogni parte del mondo per osservare gli incontri di tennis, hanno potuto godere dunque di un evento aggiuntivo, che ha sicuramente migliorato l’esperienza complessiva delle ATP Finals. In questo modo, aggiungendo questi numeri al grandissimo successo degli incontri, con oltre 15 milioni di incasso totale, le possibilità di bis a Torino salgono particolarmente.

Le parole di Stefano Lo Russo sul successo di Casa Tennis

Il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, ha parlato del grande successo di Casa Tennis, spiegando quale fosse l’obiettivo dell’evento in questione: «Far sì che l’evento fosse impeccabile e sicuro dal punto di vista organizzativo, dare risonanza mediatica alla nostra città per promuovere il prodotto Torino e Piemonte, e far diventare Atp un evento partecipato e diffuso […] senza le Olimpiadi del 2006 non ci sarebbero state nemmeno le Atp, perché non avremmo avuto il palazzetto per ospitarle».

Bruno Santini
Bruno Santini
Bruno Santini, 21 anni di Aversa (CE). Studente di marketing e scienze della comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già copywriter e articolista presso Wolf Agency di Moncalieri (TO) . Amante di attualità, cinema e musica, oltre che di ogni componente culturale insita in ogni paese.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy