domenica, Settembre 26, 2021
HomeScienza e TecnologiaAngel "sbarca" a Torino: in arrivo la collaborazione tra il gruppo e...

Angel “sbarca” a Torino: in arrivo la collaborazione tra il gruppo e il Politecnico di Torino

Un nuovo, importante, passo in avanti, a proposito del tema riguardante la tecnologia dello spazio, è stato compiuto da parte della città di Torino, che ha accolto, attraverso una collaborazione con il Politecnico di Torino, il gruppo Angel, impegnato in tecnologie di trasporto, meccanica digitale, meccatronica e aerospazio. Il gruppo ha aperto una sede sotto la Mole Antonelliana, nei pressi di una zona che già comprende altri giganti del settore, come Leonardo, Altec e Thales Alenia. Attraverso una collaborazione di grande valore con la città piemontese, il gruppo Angel si specializzerà, nel contesto torinese, attraverso satelliti, sistemi di propulsione, elettronica per missioni spaziali, collaborazioni con altri enti di pari valore e, infine, anche nel contesto ferroviario, attraverso telecomunicazioni, segnalamento, treni di misura e trazioni elettriche.

Chiara Pertosa ha avuto modo di commentare positivamente la collaborazione con il Politecnico di Torino, spiegando quanto segue: «Siamo entusiasti di fare il nostro ingresso nell’economia industriale piemontese. Uno dei nostri obiettivi è creare nuovi posti di lavoro e assumere le risorse sul territorio. Torino è un bacino importante di profili altamente specializzati, grazie alla presenza del Politecnico e degli stakeholder oggi presenti, per creare nuove sinergie in ambito della ricerca e innovazione».

ArredareModerno

Dichiarazioni soddisfatte sono arrivate anche da parte della delegata del rettore del Politecnico di Torino, Sabrina Corpino: «Per il Politecnico, la collaborazione che avvieremo con Angel rappresenta un’occasione importante per contribuire all’innovazione e alla crescita del territorio nei settori del trasporto e dell’aerospazio, nei quali il nostro ateneo può portare le proprie competenze, che su queste tematiche sono ampie e consolidate. Siamo profondamente convinti che la strada della collaborazione tra pubblico e privato costituisca un grande valore aggiunto per il sistema industriale e tecnologico piemontese».

Bruno Santini
Bruno Santini, 21 anni di Aversa (CE). Studente di marketing e scienze della comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già copywriter e articolista presso Wolf Agency di Moncalieri (TO) . Amante di attualità, cinema e musica, oltre che di ogni componente culturale insita in ogni paese.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy