giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeNewsTorino: case sfitte agli universitari fuori sede, gli incentivi

Torino: case sfitte agli universitari fuori sede, gli incentivi

Torino Student Housing è il progetto della città finalizzato ad offrire alloggi di qualità agli studenti universitari fuorisede. Previsti incentivi.

Torino: case sfitte agli universitari fuori sede, gli incentivi

Torino prosegue con successo nel proposito di diventare una città universitaria e lo fa impegnandosi ad offrire alloggi di qualità agli studenti fuorisede che frequentano le università del capoluogo piemontese: si parla di circa 40.000 studenti, dei quali 2.000 stranieri.

Il progetto avviato da Torino si chiama Torino Student Housing ed è stato lanciato in collaborazione dall’Università di Torino e dal Politecnico, insieme al Comune di Torino. L’obiettivo è di incentivare i proprietari di immobili a mettere a disposizione dei ragazzi gli alloggi sfitti, circa 10.000 appartamenti nei prossimi 5 anni.

L’idea del progetto Torino Student Housing è stata presentata dal rettore dell’Università di Torino, Stefano Geuna, dal rettore del Politecnico, Guido Saracco, dall’assessore comunale al Welfare Jacopo Rosatelli e da Paolo Biancone, professore ordinario di economia aziendale dell’Università di Torino.

In cosa consiste il progetto Torino Student Housing

Il progetto Torino Student Housing, finalizzato ad offrire alloggi di qualità agli studenti fuorisede di Torino, prevede forti incentivi fiscali ai proprietari degli immobili per dare disponibilità ai ragazzi relativamente alle case sfitte di Torino.

Infatti, secondo i dati forniti dall’Associazione Piccoli Proprietari Immobiliari, solo nella città di Torino sarebbero circa 50.000 gli appartamenti che, per svariati motivi, sono inutilizzati.

Gli incentivi del progetto verranno impiegati per coprire cedolare secca, imposta del registro e Imu. Si prevede anche la definizione di standard di ristrutturazione utilizzando materiali di qualità. Ancora, il progetto prevede di stabilire canoni sostenibili per gli alloggi, a prescindere dalla localizzazione e dalle caratteristiche dell’immobile.

Nell’iniziativa verranno coinvolte le banche, l’associazione dei proprietari, le centrali cooperative, la Camera di Commercio e gli ordini professionali.

Nunzia Cipolletta
Nunzia Cipolletta
Laureata in Comunicazione. Interessata alla politica e alla società. Amante di Musica, Cinema, Arte e Letteratura.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy