mercoledì, Gennaio 26, 2022
HomeNewsPolo del '900: Emiliano Paoletti è il nuovo Direttore

Polo del ‘900: Emiliano Paoletti è il nuovo Direttore

Il Polo del ‘900 ha scelto il suo nuovo direttore: è Emiliano Paoletti e andrà a sostituire dal 1 aprile Alessandro Bollo al termine del suo doppio mandato. Durante il 2021 si sono registrate 24.500 presenze al Polo del ‘900 e 10mila persone hanno partecipato alle sue iniziative; mentre, per quanto riguarda la media di anagrafe, il 50% di chi utilizza i servizi culturali di studio e biblioteca ha meno di 25 anni, mentre l’84% è under 35. (Dati ufficiali Polo del ‘900).

Emiliano Paoletti scelto come nuovo Direttore del centro Polo del ‘900

Sono state 28 le candidature esaminate dalla Commissione valutatrice, nominata dal Consiglio di amministrazione della Fondazione Polo del ‘900 (formata da Lucio Argano, Madel Crasta, Paola Dubini, Bertram Niessen e Roberto Ferrari), che ha presentato a novembre 2021 la sua relazione conclusiva, consegnando al Consiglio di amministrazione una rosa di cinque nominativi.

ArredareModerno

Sulla base di tale documento, lo stesso CdA ha svolto i definitivi colloqui, al termine dei quali ha provveduto nella seduta di oggi alla nomina di Emiliano Paoletti.

Lo stesso Sergio Soavepresidente del Polo del ‘900 si congratula per la nuova nomina e saluta con gratitudine e riconoscenza per gli ultimi  anni di mandato alla guida del Polo del ‘900, il Dott. Alessandro Bollo.

Biografia di Paoletti

Classe 1974, nato a Roma e laureato in Storia Contemporanea all’Università di Bologna, Emiliano Paoletti si è distinto come progettista culturale, protagonista del recupero del Mattatoio a Testaccio a Roma, contribuendo a diverso titolo a importanti progetti di rigenerazione urbana tra cui il 104 di Parigi e Base Milano.

Per quasi 20 anni ha lavorato alla produzione di grandi eventi: festival, biennali d’arte, mostre, concerti. Già Segretario Generale della Biennale dei Giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo, con sede a Torino e produttore di importanti festival internazionali come EnzimiFotoGrafia e Letterature a Roma.

Vanta numerosissime collaborazioni internazionali in Europa, bacino del Mediterraneo, oltre a Stati Uniti e Cina. A lungo Direttore di Zone Attive, società di eventi del Palazzo delle Esposizioni, istituzione per la quale ha di recente rivestito il ruolo di coordinamento del Mattatoio.

Ha inoltre collaborato con l’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, di cui è stato Capo della Segreteria nel periodo 2017-2021.

Origini e storia del Polo ‘900

Il Polo del ‘900 è un centro culturale dedicato al Novecento e all’attualità. Uno spazio multifunzionale aperto alla cittadinanza con particolare attenzione alle nuove generazioni.

Il Polo nasce nel 2016 a Torino, progettato e sostenuto da Compagnia di San PaoloComune di TorinoRegione Piemonte. Attualmente conta 26 Enti partner. Ospitato nel complesso juvarriano dei Quartieri Militari, il Polo del ‘900 si articola nei palazzi di San Daniele e di San Celso che in più di 8.000 mq. accolgono un museo, spazi per eventimostre e performance, una biblioteca, aule per la didatticaarea bimbi, sale conferenze, un cinema all’aperto, un mini cinema e 9 km di archivi.

I patrimoni del Polo sono anche consultabili online grazie a 9CentRo, un aggregatore di archivi e un hub che intende includere progressivamente tutte le realtà interessate a raccontare il ‘900 e i suoi protagonisti.

Con più di 700.000 contenuti, tra fonti archivistiche e bibliografiche, 9CentRo è un punto di riferimento per la ricerca, per la didattica e le nuove modalità di fruizione creativa delle fonti. La concentrazione e l’integrazione degli archivi e delle biblioteche, la pluralità delle esperienze e delle competenze degli enti coinvolti nel progetto, la volontà di mettere in connessione memoria e presente, la storia con i grandi temi della contemporaneità, rendono il Polo un soggetto innovativo, rivolto non soltanto a un’utenza tradizionale, ma anche a nuovi pubblici.

Il Polo è un luogo con tante anime diverse e una visione condivisa, mettere al centro la storia e il pensiero critico come materia e chiave di senso da cui partire per ragionare sull’oggi.

Tra le altre cose, il Polo del ‘900, è stato inserito nella World Heritage Canopy Platform dell’UNESCO.

Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy