domenica, Febbraio 5, 2023
HomeNewsEntro il 2023 il 50% dei Comuni piemontesi avrà la banda ultra...

Entro il 2023 il 50% dei Comuni piemontesi avrà la banda ultra larga. Nuovi bandi per la digitalizzazione

Entro l’inizio del 2023 il 50% dei Comuni piemontesi sarà coperto dalla banda ultra larga. A chiarirlo l’assessore regionale all’innovazione Matteo Marnati, che questa mattina ha fatto il punto sui risultati raggiunti dalla task force #PiemonteDigitale2030.  “Ad oggi sono 346 i Comuni – ha spiegato Marnati – con certificazione per la rete in fibra ottica e 99 siti con il wireless: due anni e mezzo fa erano praticamente zero. Entro fine anno si aggiungeranno altre 225 realtà e così ad inizio 2023 il 50% dei comuni piemontesi (571) avrà finalmente la banda ultra larga”. Per il 2024 tutti le realtà del Piemonte saranno altamente digitalizzate.

306 mln di euro per la digitalizzazione del Piemonte

Ma la strada da percorrere è ancora lunga. I bandi nazionali per la digitalizzazione abilitano circa 306 milioni di euro per i 1.181 Comuni piemontesi. Per spendere al meglio questi soldi a fine giugno la Regione ha creato la task force #PiemonteDigitale2030 insieme a CSI Piemonte e Fondazione Piemonte Innova. “Sino ad oggi, – ha spiegato Pietro Pacini, Direttore Generale CSI Piemonte – sono 230 le amministrazioni comunali che hanno già usufruito del nostro aiuto: il 42% fino a 5 mila abitanti ed il 36% fino a 2.500”.  Del totale circa l’80% ha poi deciso di partecipare a uno o a più bandi previsti dalla Misura 1 del Pnrr per la digitalizzazione della pubblica amministrazione, per un totale di 91 milioni di euro che arriveranno sul territorio.

Wallstreet English Torino

I bandi

“Il lavoro della task force – ha chiarito Massimiliano Cipolletta, Presidente della Fondazione Piemonte Innova – non si ferma e prosegue su due fronti” . Il primo è il contatto con i quasi 500 comuni che ancora risultano inattivi, anche perché ci sono scadenze imminenti: il 4 novembre scade il bando “Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici”, l’11 novembre quello dedicato alle “Piattaforme Notifiche Digitali” e il 25 novembre quelli per “Adozione piattaforma PagoPA” e “Adozione AppIO”, insieme all’estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale – Spid Cie. Il 17 febbraio 2023 andrà poi a scadenza la misura relativa alla “Piattaforma Digitale Nazionale Dati”.

Alberto Garbarino
Alberto Garbarino
Alberto Garbarino, 30 anni di Genova (GE) , Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Genova, Redattore presso Wolf Agency di Monalieri (To). Amo lo sport , il cinema e l'attulità.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy