domenica, Settembre 26, 2021
HomeEventiDisabilità Film Festival: la nuova iniziativa di sensibilizzazione nel torinese

Disabilità Film Festival: la nuova iniziativa di sensibilizzazione nel torinese

Sta per debuttare a Torino una nuova kermesse che permetterà al pubblico di guardare con occhi nuovi la disabilità, sensibilizzando su questa condizione, pur mantenendo un punto di vista oggettivo che favorisca l’inclusività.

Si chiama Disabilità Film Festival l’evento cinematografico e artistico con cui la città di Torino getterà un nuovo sguardo sulla disabilità. L’evento ha come prerogativa cambiare l’immagine della persona con disabilità. Non un eroe, neppure se conquista risultati importanti, non qualcuno da vedere con occhi diversi, ma bensì un individuo con una storia tutta sua alle spalle, caratterizzata da momenti difficili, alti e bassi e dure battaglie con le varie peripezie della vita: alcune perse, altre vinte con orgoglio. Con questi presupposti, nasce il Disabilità Film Festival, evento in programma dal 17 al 19 settembre alla città della Mole.

Info sul Disabilità Film Festival

Il Disabilità Film Festival rappresenta un progetto particolarmente innovativo nel suo ambito. Si tratterà di una tre giorni in cui, al centro dei vari incontri, ci saranno film, libri e musica che sappiano rappresentare la disabilità, non come un difetto da includere nella società, ma come un concetto diverso di normalità. Abbattere i costrutti sorti sulla disabilità e dissolvere i tabù è l’obiettivo di questa kermesse, organizzata dall’Associazione Volnwrite Odv, con l’aiuto del Ministero del Lavoro che ha lavorato in stretta collaborazione sia con la Regione Piemonte che con il Comune di Torino. A onor del vero, i preparativi per il festival furono già ultimati nel 2020. A causa dell’emergenza pandemica, però, si è dovuto rimandare fino ad oggi; al fine di assicurare uno svolgimento in presenza dell’evento.

ArredareModerno

Si tratta di un evento particolarmente atteso dal pubblico torinese che, ci si aspetta, avrà un profondo impatto sulla collettività; portando la condizione di disabilità su un piano quotidiano, in modo da fornire uno sguardo più ampio riguardo il tema della differenza, nelle varie forme che compongono la vita umana. Insomma, questo festival intende infondere nei cittadini un senso di inclusività reale, attraverso testimonianze artistiche e fattuali di “normalità diversa”. Invitati al festival anche Luca Trapanese; meglio conosciuto come il primo uomo single ad aver adottato una bimba affetta da sindrome di down e Martina Caironi, pluricampionessa olimpica.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy