lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeNewsCorso gratis per disoccupati: il riscatto sociale grazie alla cucina

Corso gratis per disoccupati: il riscatto sociale grazie alla cucina

A febbraio inizia il primo corso di cucina rivolto a persone in difficoltà che potranno così dare una svolta alla propria vita imparando un mestiere.

La cucina come riscatto sociale

Il progetto Accademia Solidale, di cui fa parte il corso gratuito di cucina, nasce nell’ambito del Piano di Inclusione Sociale della Città di Torino grazie al sostegno del Comune di Torino, della Regione Piemonte e della Fondazione Azimut. Le quindici persone che parteciperanno al corso si formeranno in aula attraverso le lezioni teoriche e in laboratorio. A fare da maestri ci saranno chef rinomati tra cui Matteo Baronetto, chef del ristorante Del Cambio di Torino.

“Riacquistare una posizione sociale”

Sergio Rosso, presidente dell’associazione Asili Notturni, racconta la filosofia alla base del corso: “Noi lavoriamo con le marginalità, con la povertà. Ci rendiamo conto che queste persone, per poter riacquistare una posizione sociale o sicurezza in sé stessi, hanno bisogno di essere accompagnati nel lavoro”. Oltre all’assistenza sempre garantita, è necessario infatti accompagnare le persone alla riqualificazione professionale e cercare di dare loro un lavoro. Un format già sperimentato con successo: “L’Accademia solidale è cominciata con l’E-Commerce, il primo corso è finito: su 12 persone, 8 hanno trovato un lavoro, 3 stanno facendo gli stage in azienda”.

Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, afferma riguardo al corso: “Credo molto nello spirito di questo progetto: cercare di valorizzare le capacità lavorative delle persone. Penso sia il metodo migliore per aiutare chi oggi è in cerca di lavoro. Quello che conta è dare a tutti la possibilità di un lavoro. Avere un lavoro. È un dovere che noi istituzioni abbiamo nei confronti dei cittadini: dare a una persona lo strumento per mantenere se stesso e la propria famiglia, ha molto più valore che garantire un sussidio”.

Chiara Caucino, assessore alle Politiche della Casa, annuncia che il modello del corso di cucina può essere esteso oltre alla realtà di Torino affinché sia data a più persone l’opportunità di riscattare la propria condizione sociale.

Giorgia La Greca
Giorgia La Greca
Laureata in Comunicazione interculturale e studentessa di Scienze internazionali. Porto ovunque con me la mia macchina fotografica per catturare istanti, paesaggi e creare storie con le immagini. Scrivo di cultura, eventi e società.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy