giovedì, Maggio 30, 2024
HomeNewsTurismo e cultura: partnership tra Alpitour World e il Museo Egizio

Turismo e cultura: partnership tra Alpitour World e il Museo Egizio

Con un piano strategico della durata di quattro anni, Alpitour World, uno dei più importanti player europei nel settore turistico, sostiene alcuni importanti progetti culturali e di rinnovamento del Museo Egizio di Torino.

L’inizio di un viaggio

La collaborazione tra Alpitour World e il Museo Egizio si pone l’obiettivo di diffondere il valore della scoperta, del viaggio, reale e metaforico, e della cultura. I progetti riguardano in primis il rinnovo dello spazio di accesso al Museo, la Galleria dei Re, l’ipogeo e il Tempio di Ellesija, per farli diventare sempre più luoghi di incontro, scambio, condivisione e anelli di congiunzione tra digitale e fisico, in un continuum con la città e il territorio.

L’investimento di Alpitour World prevede anche importanti iniziative che ruotano attorno a tre punti: inclusione, accesso alle visite e formazione dei più piccoli. In particolare, le attività saranno portate avanti dal Brand Francorosso, marchio di Tour Operating nato nel 1953 a Torino. In estate, Francorosso organizzerà sette incontri gratuiti al Museo Egizio dal nome “Speciale Estate by Francorosso”, progetti di intrattenimento educativo per i più piccoli dei suoi SeaClub e il progetto espositivo “Liberi di imparare”, una mostra di copie di alcuni reperti del Museo, realizzate dai detenuti delle sezioni scolastiche della Casa Circondariale dell’Istituto tecnico “Plana” e del Primo Liceo Artistico.

Incontri gratuiti: attenzione alla cittadinanza

“Un viaggio che ha degli obiettivi, sia geografici che temporali. Inclusione, accessibilità, condivisione. Il Museo Egizio sta lavorando per non essere più percepito come una fortezza chiusa. Noi oggi spalanchiamo le porte del Museo con qualcosa di tangibile che senza la lungimiranza di Alpitour non sarebbe possibile. Ovvero rendere fruibile il Museo Egizio a partire da questa estate con sette serate che renderanno l’accessibilità al Museo completamente gratuita. È questa un’attenzione alla cittadinanza, soprattutto ai meno fortunati che in estate non possono andare altrove, ma possono fare un viaggio nel tempo all’interno del Museo Egizio. Saranno anche installati del totem dove sarà possibile fruire del lavoro che il Museo da anni sta svolgendo per la digitalizzazione degli archivi e quindi raccontare la storia dell’avventura archeologica di come la collezione si è sedimentata”– annuncia il Direttore del Museo Egizio, Christian Greco alla conferenza stampa.

Tempo libero all’insegna della cultura

“Questo è il primo investimento di Alpitour World, un investimento molto importante, un grande sforzo economico perché volevamo essere a fianco di un’istituzione così prestigiosa come il Museo Egizio per poter aiutare questo bellissimo luogo di cultura e di trasformazione delle persone a migliorarsi. Siamo parte di questo progetto che vedrà il punto culminante nel 2024, in occasione del bicentenario del Museo. Siamo contenti di poter aiutare a migliorare la qualità di vita delle persone perché entrambi ci occupiamo del tempo libero delle persone, ma entrambi lo vogliamo fare aiutando le persone a migliorarsi– spiega Pier Ezhaya, Direttore Generale Tour Operating Alpitour World.

Viaggiare a pochi passi da casa

“Mi piace pensare ad Alpitour World come a un mecenate culturale che guarda al valore umano, oltre che a quello di business. Ci sono molti modi per viaggiare: partendo con un aereo verso un paese straniero, oppure volando indietro di millenni, a pochi passi da casa, per ammirare opere, manufatti e usanze di altre epoche. Qualunque sia la sua forma, viaggiare è ciò che più apre la mente. Siamo orgogliosi di poter prendere parte a questo intreccio virtuoso che unisce realtà del territorio alla città di Torino”– dichiara Tommaso Bertini, Direttore Marketing Alpitour World.

Giorgia La Greca
Giorgia La Greca
Laureata in Comunicazione interculturale e studentessa di Scienze internazionali. Porto ovunque con me la mia macchina fotografica per catturare istanti, paesaggi e creare storie con le immagini. Scrivo di cultura, eventi e società.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy