mercoledì, Dicembre 1, 2021
HomeEconomiaCena al buio con inclusione e solidarietà

Cena al buio con inclusione e solidarietà

Secondo appuntamento per il format sensEAT, cena al buio

Torna per un nuovo appuntamento il format che permette di sperimentare il cibo, utilizzando esclusivamente i cinque sensi. Il format è svolto nel bistrot dell’hub culturale di via Pallavicino a Torino in collaborazione con l’Unione Italiana ciechi e ipovedenti. Ogni puntata è dedicata a un senso, la puntata del 24 novembre 2021 sarà dedicata alla vista, quindi ci sarà una vera e propria cena al buio.

Come si svolgerà la cena?

Dalle ore 20:30 si spegneranno le luci del bistrot e si dovranno accendere invece gli interruttori dei sensi, in modo da poter vivere una cena completamente immersa nel buio. Tutto questo grazie alla collaborazione dell’ASD polisportiva UICI Torino e UICI Torino. I partecipanti, una volta arrivati al bistrot, saranno bendati e accompagnati dai volontari dell’associazione. Per i vari motivi legati all’emergenza COVID la stanza non rimarrà chiusa, ma verranno consegnati dei cerotti ai partecipanti in modo da garantire l’assenza totale di luce. Sul menù della serata non ci saranno anticipazioni, in maniera che la vista non determini in alcun modo le varie sensazioni.

ArredareModerno

Che obiettivi ci si aspetta dal secondo appuntamento?

L’obiettivo principale sta nel mostrare quanto l’occhio influenzi, senza rendercene conto le nostre esperienze con il cibo. Questa esperienza propone ai partecipanti un modo completamente diverso di approcciare con il cibo, diversamente da come lo si fa di solito. Allo stesso tempo, si fa vedere come le persone cieche o ipovedenti vivono la propria quotidianità.

Menù

Il menù della cena sarà composto da: due antipasti un primo, un secondo e il vino.

Il tutto costerà 35 euro a persona. Una parte del ricavato verrà donato alla polisportiva UICI. La prenotazione dei tavoli è obbligatoria. Al momento della prenotazione comunicare eventuali intolleranze o allergie.

Per maggiori informazioni www.offtopictorino.it

Andrea Larghi
Tutto è nato per la passione per l'enogastronomia. Dopo gli studi presso la scuola alberghiera mi avvicino al mondo della scrittura, grazie a un corso di giornalismo, presso L'Accademia Telematica Europea. Tra gli interessi anche lo sport, in particolare la pallavolo.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy