domenica, Agosto 7, 2022
HomeEconomiaA causa del caldo e della crisi, a Torino si consuma meno...

A causa del caldo e della crisi, a Torino si consuma meno carne

Durante questi mesi estivi si è visto un crollo importante e repentino del consumo di carne. Si sono contate un -27% delle vendite di carne. Colpa del gran caldo che non invoglia al consumo di questo alimento ed alla sua cottura. Ma anche alla paura dell’emergenza idrica.

Crisi settore carne 2022: a Torino calano drasticamente le vendite di carni

Rispetto al 2021 si è vista una diminuzione del -27% nella vendita di carne, distribuita in:

Wallstreet English Torino
  • carne suina: -15%;
  • carne bovina: -8%;
  • carne bianca: -4%.

Il Presidente Assomacellai-Confesercenti, Luigi Frascà, aveva già notato un calo a inizio 2022 di circa il 10%. Ed il caldo rovente non aiuta alle vendite di prodotti da cuocere. Il settore delle carni è già in crisi da tempo. A Torino, hanno chiuso poco meno del 20% di attività interessate, come le macellerie, fra il 2009 ed il 2022.

Complice di questa discesa di vendite è anche la crisi. Dove le persone optano per cibi meno costosi e pregiati. Ma è anche una questione climatica e sociale. Difatti, date le recenti novità e preoccupazioni dovute all’emergenza idrica internazionale, la carne viene vista come un “cibo nemico”. Il dato elargito direttamente da Assocarni, afferma che per la produzione di un chilo di bistecca, vengono impiegati circa 1500 litri d’acqua. Sicuramente poco sostenibile e d’aiuto in questo periodo.

Ecco che, tra l’inflazione e la guerra, il caldo e la crisi climatica/idrica, la carne diventa l’ultimo degli alimenti scelti al supermercato. Oggigiorno le proteine si possono assumere attraverso altri numerosi alimenti, potendo evitare grandi consumi di carne.

Federica Felice
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy