mercoledì, Gennaio 26, 2022
HomeSportTennis, Matteo Berrettini: "Sono pronto, Torino tiferà per me"

Tennis, Matteo Berrettini: “Sono pronto, Torino tiferà per me”

L’impegno di Matteo Berrettini alle ATP Finals di Torino non è assolutamente banale, soprattutto se avviene a seguito di una stagione tennistica importantissima, in cui il tennista romano ha dimostrato di poter competere con qualsiasi giocatore sul circuito. Nonostante la flessione delle ultime settimane, determinata da un naturalissimo discorso di recupero fisico, Matteo Berrettini si sente pronto per il grande appuntamento di Torino, in cui dovrà affrontare i più grandi tennisti della stagione. Hurkacz, Medvedev e Zverev sono i tennisti sorteggiati nel girone di Berrettini, che ha evitato l’insidia Djokovic ma che certamente non ha avuto fortuna negli accoppiamenti. Nonostante ciò, il tennista si sente carico, soprattutto perchè gioca in casa.

Le dichiarazioni di Matteo Berrettini e la sua seconda esperienza alle ATP Finals

Matteo Berrettini è alla sua seconda esperienza alle ATP Finals, dopo il primo atto che non è stato certamente favorevole per il tennista italiano; tuttavia, soni percepibili le differenze tra le due realtà, dal momento che Berrettini è ormai un tennista affermato dal punto di vista internazionale e, soprattutto, rispetto alla prima occasione in cui ha avuto modo di gareggiare tra i grandi, ha migliorato ogni componente del suo gioco, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista mentale.

ArredareModerno

A tal proposito, Berrettini ha spiegato quale sia la differenza rispetto alle sue prime Finals: “Sicuramente le partite non saranno semplici. Due anni fa mi sono qualificato per il rotto della cuffia, all’ultimo torneo disponibile e sono arrivato lì distrutto già fisicamente e mentalmente. Non mi aspettavo di essere qualificato e mi sono detto: ‘Bene, questa non è una festa, ma il fatto di essere qui è già una vittoria’. Quest’anno non ci accontentiamo di questo quindi sicuramente l’approccio è diverso, sono più maturo dal punto di vista tennistico, però mi sento bene”. 

L’importanza del tifo di Torino nella sfida contro Zverev

Una componente importantissima, per quel che concerne il percorso di Matteo Berrettini alle ATP Finals, è rappresentata soprattutto dal tifo italiano, che vedrà la maggior parte degli spettatori presenti al Pala Alpitour essere a favore del tennista romano; l’occasione di vedere un tennista italiano impegnato in uno dei tornei più importanti dell’anno è più unica che rara, e tantissimi tifosi italiani non mancheranno nel sostenere Berrettini con tanto calore.

Il tennista ne è consapevole e confida nel tifo di Torino: “Sarà una partita difficile da gestire per svariati motivi, ovviamente per l’avversario che è uno dei giocatori che sta giocando meglio ultimamente. Ci ho perso una volta quest’anno e quindi sarà sicuramente una partita difficile. Poi ci sarà da gestire tutto il resto: il fatto che tutta l’Italia guarderà, il fatto che, spero, solo il suo box tiferà per lui. Ci saranno quindi tante cose da gestire ma mi sento pronto.”

Bruno Santini
Bruno Santini, 21 anni di Aversa (CE). Studente di marketing e scienze della comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già copywriter e articolista presso Wolf Agency di Moncalieri (TO) . Amante di attualità, cinema e musica, oltre che di ogni componente culturale insita in ogni paese.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy