sabato, Gennaio 28, 2023
HomeSportJuventus, Agnelli si è dimesso a causa delle plusvalenze? "Rischiava l'arresto"

Juventus, Agnelli si è dimesso a causa delle plusvalenze? “Rischiava l’arresto”

La società Juventus è in crisi: altri 34 milioni di euro nascosti mettono a rischio l’approvazione del bilancio. La procura di Torino è pronta a chiedere il rinvio a giudizio per i membri del consiglio di amministrazione della Juventus. Attualmente ci si chiede se Andrea Agnelli si è dimesso proprio a causa delle plusvalenze ed il consequenziale possibile arresto. Di seguito tutte le informazioni a riguardo.

Caos Juventus: Agnelli, a rischio arresto, si è dimesso a causa delle plusvalenze?

Il giudice per le indagini preliminari lo scorso 12 ottobre ha respinto la richiesta di misure cautelari nei confronti di Andrea Agnelli, poiché sosteneva che il pericolo di reiterazione del reato non si sarebbe presentato. Ciò solo in caso di approvazione dell’ultimo bilancio da parte del CdA, che però non è avvenuto ed ha aperto allo scenario sopra citato. Le dimissioni di Agnelli potrebbero annullare il ricorso all’appello contro la decisione del Gip, evitandogli così l’arresto.

Wallstreet English Torino

Il rischio di arresto per Andrea Agnelli è dovuto alle ipotesi di reato per falso in bilancio, false comunicazioni e dichiarazione fraudolenta tramite l’uso di fatture per operazioni inesistenti. Sono tre le annate i cui bilanci sono stati alterati: 2018 – 2019 – 2020; per la Procura, la società Juventus avrebbe movimentato per quasi 450 milioni il patrimonio netto nell’arco del triennio. Inoltre, secondo Repubblica, ad aggravare la situazione ci sono altri debiti e contratti nascosti che potrebbero ammontare a 34 milioni extra.

Tra questi, contano i 7 milioni di debiti con l’Atalanta mai messi a bilancio; i 19 milioni per Cristiano Ronaldo; Alberto Cerri, venduto al Cagliari con una plusvalenza di 8 milioni nel luglio 2018. La Juventus rischia multe, penalizzazioni e squalifiche; al momento si è scelto di non acutizzare le vicende al fronte di possibili sanzioni, annunciando il commercialista Gianluca Ferrero alla presidenza.

Il comunicato sulla situazione di Andrea Agnelli

Di seguito il comunicato di Il Fatto Quotidiano sulla situazione di Andrea Agnelli: “Considerata la centralità e rilevanza delle questioni legali e tecnico-contabili pendenti è stato ritenuto conforme al miglior interesse sociale raccomandare che Juventus si doti di un nuovo Cda che affronti questi temi“.

Si rileva come la decisione delle dimissioni sia arrivata per evitare di aggravare maggiormente la situazione con un possibile arresto o interdizioni. La scelta è stata obbligata in quanto qualora il CdA avesse approvato il bilancio senza modifiche avrebbe potuto reiterare il reato di cui sono accusati i componenti; al contrario se avesse approvato le modifiche, questo avrebbe potuto essere considerato un’ammissione di colpa.

Christian D'Avanzo
Christian D'Avanzo
Cinefilo dalla nascita e scrittore appassionato. Credo fermamente nel potere dell'informazione e della consapevolezza. Da un anno caporedattore della redazione online di Quart4 Parete, tra una recensione e l'altro. Recente laureato in scienze della comunicazione - cinema e televisione presso l'università degli Studi Suor Orsola Benincasa.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy