sabato, Gennaio 28, 2023
HomeScienza e TecnologiaTorino-Milano: annunciato il nuovo treno Rock che collega le due città

Torino-Milano: annunciato il nuovo treno Rock che collega le due città

Il nuovo treno Rock collegherà la linea Torino-Milano, sarà a due piani e ospiterà oltre 1.000 persone. Il treno è stato presentato questa mattina in stazione a Porta Nuova dal Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, in compagnia dell’Assessore ai Trasporti, Marco Gabusi ed insieme a Sabrina De Filippis, Direttore Business Regionale di Trenitalia e Marco Della Monica, Direttore regionale Trenitalia Piemonte. Di seguito, tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo treno Rock.

Torino-Milano: la tratta sarà collegata dal nuovo treno Rock

La regione Piemonte ha investito per far circolare 71 nuovi treni nei prossimi anni, e per meglio collegare le due città più importanti del Nord, Torino e Milano, è stato presentato il nuovo treno Rock. La comodità di quest’ultimo è al passo con i tempi, rispecchiando le idee di modernità e rispetto ambientale. Infatti, a partire dalla sua realizzazione, il treno Rock è stato progettato con tecnologie di ultima generazione, permettendo di ridurre i consumi del 30% rispetto ai treni precedenti ed è composto per il 97% di materiale riciclabili, con punti dedicati alla raccolta differenziata.

Wallstreet English Torino

Rock è un treno regionale a due piani, in grado di ospitare fino a oltre 1.000 persone (circa 600 sedute) e raggiungere i 160 km/h di velocità massima. Ma ad avvalorare il benessere che offre ai suoi clienti, ci sono i vagoni attrezzati con portabagagli e portabici, dotati di punti di ricarica per e-bike o monopattini elettrici; inoltre ogni poltrona è equipaggiata con prese di corrente e usb, mentre la climatizzazione interna si autoregola. A bordo treno è presente anche un’area family, e nelle toilette, fasciatoi e porte-enfant.

Ed infine, per incrementare la sicurezza e il confort dei clienti, sul nuovo treno Rock ci saranno 50 videocamere a circuito chiuso con riprese live in ogni vagone; le informazioni ai passeggeri vengono proiettate su 38 monitor equamente distribuiti lungo il treno, e decisamente più grandi rispetto al passato; per le persone a mobilità ridotta ci saranno apposite postazioni nei pressi delle porte d’ingresso e dei servizi igienici.

Christian D'Avanzo
Christian D'Avanzo
Cinefilo dalla nascita e scrittore appassionato. Credo fermamente nel potere dell'informazione e della consapevolezza. Da un anno caporedattore della redazione online di Quart4 Parete, tra una recensione e l'altro. Recente laureato in scienze della comunicazione - cinema e televisione presso l'università degli Studi Suor Orsola Benincasa.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy