martedì, Ottobre 19, 2021
HomeScienza e TecnologiaBiglietti per i mezzi pubblici in cambio di bottiglie di plastica: l'iniziativa...

Biglietti per i mezzi pubblici in cambio di bottiglie di plastica: l’iniziativa del Comune di Torino

Un’iniziativa certamente considerevole è quella che ha visto, come protagonista, il Comune di Torino, nel riprendere una panoramica che era stata già avviata dal Comune di Roma. In un momento storico all’interno del quale i temi relativi alla questione ambientale ed ecologica sono piuttosto importanti e considerati, il Comune di Torino ha cercato di introdurre un sistema, all’interno della città piemontese, che permettesse di sensibilizzare il riciclo e il corretto smaltimento dei rifiuti, riguardanti soprattutto bottiglie di plastica e altri strumenti simili.

Per questo motivo, è stato pensato un semplice, ma significativo, sistema che permetta di smaltire le bottiglie di plastica nel migliore dei modi. Le stesse potranno essere accumulate e consegnate in modo da ottenere dei crediti validi che possano, successivamente, essere convertiti in titoli di viaggio per mezzi pubblici, come autobus, treni e corriere. Il progetto è stato approvato nell’ambito del Consiglio Comunale con 17 voti a favore, 2 voti contrari e un’astensione, e permetterà l’avvio di una sperimentazione che, a sua volta, renderà il cittadino direttamente responsabile di un sistema inedito di smaltimento dei rifiuti e accumulo dei crediti di viaggio. La prassi era già stata adottata precedentemente da parte del Comune di Roma, ottenendo un sostanziale successo e, data la natura dell’iniziativa, non costituirà un aggravio di spesa per la città di Torino, per gli enti responsabili della gestione dei rifiuti e della raccolta degli stessi.

ArredareModerno

Silvio Magliano ha commentato l’approvazione del progetto spiegando quanto segue: “Sono onorato di aver contribuito, in veste di Vice Presidente della Commissione Ambiente, a un’iniziativa che deve rappresentare un passo verso un cambio culturale e di mentalità quanto mai necessario e urgente. Sono fiducioso che l’iniziativa avrà successo e che sarà apprezzata dai torinesi. Il mio grazie più sincero va al Presidente di Commissione Mensio, che ha contribuito con i suoi emendamenti alla versione finale della mozione, e ai Colleghi Consiglieri che hanno votato a favore del mio atto in Sala Rossa”.

Bruno Santini
Bruno Santini, 21 anni di Aversa (CE). Studente di marketing e scienze della comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già copywriter e articolista presso Wolf Agency di Moncalieri (TO) . Amante di attualità, cinema e musica, oltre che di ogni componente culturale insita in ogni paese.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy