mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeNews"The Mistery Man", la mostra mondiale che svela l'uomo della Sindone

“The Mistery Man”, la mostra mondiale che svela l’uomo della Sindone

Un punto di svolta significativo per la Fede Cristiana e per la Teologia. “The Mistery Man” è la mostra internazionale che, tra iperrealismo e controversie, svela l’uomo della Sindone.

Si tratta di un vero e proprio momento di verità, un’esposizione che racconta come mai prima la Passione di Cristo. Parte da Salamanca, The Mistery Man, la mostra a cura di Alvaro Blanco in cui sarà riprodotto l’uomo della Sindone in maniera del tutto simile alle ferite e alle tumefazioni, coi capelli intrisi di sangue, che la reliquia che trova dimora a Torino racconta con sconfinata eloquenza. The Mistery Man mostra la storia della Sindone in maniera inedita, sfruttando nuove tecnologie che hanno condotto ai risultati più verosimili mai realizzati, con una figura sconcertantemente iperrealistica, le cui sofferenze, sono state messe a nudo in maniera particolarmente fedele.

Tutto ciò che c’è da sapere su The Mistery Man

Ecco come, tra controversie e miracoli della tecnologia, la mostra si fa largo aprendo dalla Spagna, a Salamanca, con il suo curatore che si dice pronto ad affrontare le controversie, pensando a quante ce ne siano state anche allo svelamento della Cappella Sistina di Michelangelo. La città iberica non è stata scelta a caso. Proprio a Salamanca, infatti, durante la Settimana Santa si rievoca ogni anno la Passione di Cristo, vista in chiave monumentale. L’obiettivo di The Mistery Man, secondo Francisco Moya di ArtiSplendore, società promoter dell’esposizione, è arrivare a Torino, città della Sindone a Lisbona per la Giornata mondiale della Gioventù del 2023 e, si spera, anche a Roma e in Vaticano per il Giubileo del 2025.

Con coraggio e trepidazione, il vescovo di Salamanca, monsignor Jose Luis Retana Gozalo afferma di aver appoggiato con costanza il progetto atto alla rievocazione inedita della sofferenza di Cristo, ammettendo che ospitare l’esposizione in chiesa, con un uomo completamente denudato dei veli del corpo e dello spirito, sia stata un’esperienza particolarmente audace, ma necessaria per il fine ultimo della Chiesa come istituzione, quello di evangelizzare.

The Mistery Man si propone come un viaggio nell’arte, nell’archeologia e nella scienza dietro la Fede, attraverso un’interpretazione fattiva della Sindone. L’esposizione, di 600 metri quadri, riproduce la storia della Sindone conservata a Torino, riproponendo passi importanti del Vangelo attraverso una dettagliata sezione multimediale. Fino a dicembre, la mostra resterà a Salamanca, per poi girare i cinque continenti partendo dal resto della Spagna.

Claudio Pezzella
Claudio Pezzella
Claudio Pezzella, 21 anni, Napoli. Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione alla Federico II, lavora in qualità di copywriter con la Wolf Agency di Moncalieri (TO) assiduamente. Copywriter specializzato in articoli di vario genere, musicista, amante dell'arte in ogni sua sfumatura e sempre alla ricerca di nuovi orizzonti culturali.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy