mercoledì, Ottobre 20, 2021
HomeEconomiaQuickload: a Torino l'hub europeo per le startup del gaming

Quickload: a Torino l’hub europeo per le startup del gaming

Il progresso tecnologico inonda il capoluogo piemontese. Dopo la notizia della possibile apertura di una nuova sede Intel nel torinese, arriva il primo progetto nato in Italia per l’accelerazione su scala europea delle startup che operano in uno dei settori più proficui dell’ultimo ventennio; il gaming. Il suo nome è Quickload powered by OGR Torino. È stato realizzato in collaborazione dall’hub Officine Grandi Riparazioni del capoluogo piemontese, lo studio di sviluppo di videogiochi premium 34BadThings; torinese, acquisito da Saber Interactive nel novembre del 2020 e Microsoft. Tramite il programma internazionale ID@Xbox, l’azienda statunitense ha già lanciato oltre 2000 titoli al fianco degli sviluppatori e supporterà questa nuova iniziativa con una quota di 100.000 dollari. Investor Partner del progetto: Digital Magics, dpixel e Sellalab. Ancora una volta, l’orgoglio italiano si fonde col desiderio delle grandi metropoli di spiccare sul piano internazionale. Quickload rappresenta una grande occasione per la città.

Quickload a Torino, come candidarsi per lo sviluppo della propria startup

Candidare il proprio progetto a Quickload è molto semplice. L’hub europeo per lo sviluppo di startup del gaming ha, infatti, messo a disposizione degli utenti il proprio sito quickload.dev, dove le candidature sono aperte dal 30 luglio. Gli sviluppatori potranno presentare il loro progetto fino al 20 settembre 2021. La call di Quickload powered by OGR Torino è rivolta a startup e progetti riferiti all’entertainment e, in particolare, al mondo del gaming. I candidati affronteranno una minuziosa selezione, ad opera di una commissione di esperti del settore. Quickload annuncerà i progetti scelti per il programma a novembre. Gli sviluppatori saranno, in un secondo momento, affidati ad un percorso di mentorship dove gli verranno messe a disposizione tutte le risorse necessarie per sviluppare il loro business. Le migliori startup potranno, poi essere selezionate per accedere al programma globale Microsoft For Startups.

ArredareModerno

Gli obiettivi del percorso

Esprimendosi riguardo Quickload, il Ceo di OGR Torino, Massimo Lapucci ha spiegato come, l’obiettivo del percorso sia quello di valorizzare e attrarre talenti nel capoluogo piemontese; aiutandoli nello sviluppo delle loro abilità imprenditoriali e creando collaborazioni con altri personaggi di rilievo nel mondo del gaming a livello globale. Ovviamente, il fine ultimo di Quickload è quello di lanciare nel mercato globale le imprese più meritevoli; permettendogli di trovare un posto di rilievo in un ambito che, solo in Italia, ha generato un giro d’affari di oltre 2 miliardi di euro nel 2020.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy