giovedì, Giugno 20, 2024
HomeNewsPorta Palazzo: in arrivo la riqualificazione dello storico mercato di Torino

Porta Palazzo: in arrivo la riqualificazione dello storico mercato di Torino

Il 2023 è l’anno dell’avvio di un processo fondamentale per la città di Torino, sia per gli abitanti che per il turismo. Infatti, lo storico mercato di Porta Palazzo verrà riqualificato. Si tratta di un mercato tra i più grandi d’Europa, chiaramente di grande richiamo. Infatti, il Comune di Torino pubblicherà nel giro di pochi giorni un nuovo bando, accessibile a qualunque operatore dell’ortofrutta.

Partirà la riqualificazione di Porta Palazzo nel 2023

Nei prossimi mesi dell’anno corrente verrà avviata la riqualificazione di Porta Palazzo, storico mercato di Torino e tra i più grandi in tutta Europa. Il Comune emanerà nel breve un nuovo bando accessibile ai produttori dell’ortofrutta. Il 2023 è, dunque, l’anno della riqualificazione di Porta Palazzo.

L’iniziativa è stata annunciata dall’assessore al Commercio della Città, Paolo Chiavarino, proprio durante l’interpellanza di Simone Fissolo, che è capogruppo dei Moderati. L’intento è quello di offrire l’opportunità ai vari negozianti di sostituire e rinnovare i banchi attraverso un contributo a fondo perduto.

Tale progetto era stato già annunciato nel 2021 con uno stanziamento previsto di 200 mila euro. Questi fondi, richiesti da ben 73 venditori, sono stati erogati dalla Città e dalla Camera di Commercio. Tuttavia a causa dei rincari dei costi dell’energia e dei materiali, si era complicata l’operazione a tal punto da bloccare l’acquisto delle strutture quell’anno.

Riqualificazione dello storico mercato di Porta Palazzo a Torino

Nel 2023 i prezzi dei materiali sono scesi nuovamente, e il progetto ha ripreso quota. Grazie al PINQUA (Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare) saranno disponibili due milioni e mezzo di euro come fondi per la riqualificazione del mercato storio di Porta Palazzo.

Le varie tettoie dei lavoratori, nonché dei contadini, sono collocati dietro e al lato del mercato. Sono strutture costruite più di un centinaio d’anni fa, con il ferro ed il vetro. Tali materiali vanno riqualificati, sistemati nelle loro componenti. Stesso discorso vale per i banchi di vendita alimentari, da rinnovare e da collegare con la rete idrica e fognaria.

Infine, si procederà con i controlli e la sistemazione della pavimentazione, tramite i lavori che dovrebbero partire nell’ottobre del 2023 per terminare nel marzo del 2025.

Christian D'Avanzo
Christian D'Avanzo
Cinefilo dalla nascita e scrittore appassionato. Credo fermamente nel potere dell'informazione e della consapevolezza. Da un anno caporedattore della redazione online di Quart4 Parete, tra una recensione e l'altro. Recente laureato in scienze della comunicazione - cinema e televisione presso l'università degli Studi Suor Orsola Benincasa.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy