martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNewsGtt: nuovi controllori a Torino

Gtt: nuovi controllori a Torino

Sulle linee 4 e 10 a Torino, Gtt ha inserito 21 nuovi controllori.

Le squadre operative hanno il compito di ridurre il numero di persone che salgono senza biglietto a bordo, multando gli avventori secondo il regolamento. I 21 nuovi controllori di Gtt a Torino opereranno, come detto, sulle linee 4 e 10, non a caso, tra le più affollate della città. Gli addetti sono stati divisi in due squadre, introdotte a supporto di quelle già esistenti. Di fatto, il nuovo organico proviene da una ditta esterna, ma Gtt ha deciso, per il momento, di mantenerli per 6 mesi. La compagnia si dice pronta ad inserire anche i tornelli all’ingresso di bus e tram, per ridurre al minimo il rischio di contravvenzione.

I particolari della notizia

Gtt sta tentando in tutti i modi di rendere i trasporti a Torino liberi dal fenomeno dell’evasione. Le operazioni sopracitate, infatti, sono tutte volte al controllo del rispetto del comune regolamento riguardante l’acquisto di biglietti o abbonamenti per usufruire dei trasporti pubblici. A spingere l’azienda in questa direzione c’è stato l’aumento dell’evasione del 15% rispetto al 2019.

Wallstreet English Torino

Nei primi giorni di lavoro dei controllori sono state emesse 40 multe, di cui 20 pagate a bordo degli autobus. Gli addetti multeranno coloro che non pagano il titolo di viaggio, permettendo all’azienda di recuperare fondi coi quali investire sui mezzi pubblici e migliorare la qualità dei trasporti. Per quanto riguarda il discorso tornelli, invece, i primi mezzi muniti dei suddetti sistemi entreranno in servizio a dicembre, mentre ulteriori 120 verranno introdotti entro l’estate del 2023.

Sfruttiamo l’occasione per ricordare che, allo scopo di viaggiare sui mezzi del servizio urbano e suburbano sia necessario un biglietto dal prezzo di 1.70 euro, valido 90 minuti e utilizzabile anche in metro. Gli evasori rischiano di essere sottoposti a sanzioni pecuniarie fino ad un massimo di 300 euro.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy