lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNewsEsche avvelenate contro i cani a Torino: interviene la Polizia Metropolitana

Esche avvelenate contro i cani a Torino: interviene la Polizia Metropolitana

La città metropolitana di Torino ha richiesto l’intervento straordinario della Polizia Metropolitana, a seguito della segnalazione di un cittadino che, nei pressi dell’Istituto scolastico Tommaseo di via dei Mille a Torino, ha identificato una serie di esche avvelenate, con chiodi e spilli, contro i cani. L’intervento permetterà di scovare, quanto più possibile, tutte le esche che potrebbero danneggiare o, addirittura, arrecare la morte agli animali a quattro zampe. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito della segnalazione e delle esche ritrovate nella città di Torino.

La segnalazione di esche avvelenate contro i cani a Torino

A Torino è stata registrata una vera e propria emergenza, per quel che concerne il malumore di parte della cittadinanza nei confronti dei proprietari dei cani. Se, infatti, erano già state identificate delle minacce, presenti su un biglietto, relative ai proprietari di cani che non raccolgono le deiezioni degli stessi, nelle ultime ore sono state raccolte, da parte della città metropolitana di Torino, alcune segnalazioni riguardanti esche avvelenate contro i cani. Questi ultimi, infatti, sarebbero attirati da alcune esche presenti nelle strade più affollate di Torino; le esche in questione, però, presentano del veleno o, addirittura, chiodi e spilli che minano la salute degli animali a quattro zampe.

Wallstreet English Torino

La segnalazione è partita da un cittadino che ha rinvenuto delle esche presenti nella zona dell’istituto scolastico comprensivo Tommaseo, sito in via dei Mille a Torino. A seguito della segnalazione, la sezione 1° Centro Crocetta della Polizia Locale ha richiesto l’intervento alla città metropolitana di Torino che, a sua volta, si è rivolto alla Polizia Metropolitana. Dopo l’intervento sul luogo di segnalazione, è stato stabilito che l’azione delle forze dell’ordine riguarderà anche altre zone della città di Torino, alla ricerca di esche avvelenate che minino la salvaguardia di cani. Intanto, la polizia locale asporto già denuncia contro ignoti per lancio di esche e bocconi avvelenati contro i cani.

Bruno Santini
Bruno Santini
Bruno Santini, 21 anni di Aversa (CE). Studente di marketing e scienze della comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già copywriter e articolista presso Wolf Agency di Moncalieri (TO) . Amante di attualità, cinema e musica, oltre che di ogni componente culturale insita in ogni paese.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy