domenica, Agosto 7, 2022
HomeInnovazioneA Torino si studia per il futuro dell'Oncologia mondiale

A Torino si studia per il futuro dell’Oncologia mondiale

Un’idea rivoluzionaria per la diagnosi e la cura del cancro, nasce e si sviluppa a Torino, nel controverso quartiere Aurora.

I laboratori Teoresi sono a lavoro per lo sviluppo di una tecnologia, da aggiungere nella punta di un ago, atto a diagnosticare e curare le malattie oncologiche. Il progetto Nanocan, così è stato chiamato questo processo di sperimentazione, prevede l’utilizzo di fibre ottiche, installate in un ago medicale, in grado di sviluppare piattaforme integrate di teranostica che permettano la creazione di un dispositivo che sia in grado di integrare terapia e diagnosi; informando il paziente sulla migliore terapia in grado di fare fronte al tumore.

Tutti i dettagli sul progetto Nanocan

L’ago composto da fibre ottiche esegue una biopsia solida e liquida; permettendo di fare una diagnosi e di informare il paziente sul tipo di patologia da cui è affetto. Non solo, il dispositivo renderà possibile una cura mirata della malattia, nella quantità necessaria e con un metodo meno invasivo. Il progetto Nanocan è già in fase di studio, venendo adoperato su tumori al seno e al fegato.

Wallstreet English Torino

L’ago funziona come un vero e proprio laboratorio in miniatura, identificando il problema e, con l’ausilio di diversi meccanismi, curarlo. Unica falla all’interno del progetto risiede nel fronte economico. Attrezzature medicali di questo tipo, infatti, potrebbero scontrarsi con una disponibilità economica, quella della Sanità Pubblica italiana, decisamente ristretta. Il progetto Nanocan è guidato dal Centro Regionale Information Communication Technology, composto da organi differenti, uniti dallo scopo comune di progettare e realizzare servizi e prodotti innovativi come questo.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy