giovedì, Maggio 19, 2022
HomeInnovazioneNavette a guida autonoma a Torino: tutte le info

Navette a guida autonoma a Torino: tutte le info

Prende il nome di “Sperimentazione Italia”, il nuovo progetto in fase di sperimentazione che introduce le navette a guida autonoma nel capoluogo piemontese.

I cittadini torinesi avranno modo di vedere per le strade una flotta di veicoli, priva di conducente, che si muoverà lungo un percorso lungo 5 km. Saranno utilizzabili lungo la zona ospedaliera di Torino, tra la Città della Salute e della Scienza, le nuove navette a guida autonoma in fase di sperimentazione. Si tratta di veicoli che, tramite prenotazione via applicazione dedicata, potranno accompagnare i passeggeri senza alcun guidatore. Le due navette sono i primi veicoli di questo genere a percorrere le strade del Bel Paese.

Tutte le info sul progetto

Grazie alla deroga temporanea alle norme vigenti, il ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale ha consentito al progetto “Sperimentazione Italia”, di entrare nelle sue fasi cruciali. Si estenderanno lungo un periodo di tempo limitato, i test su strada dei nuovi veicoli a guida autonoma. Riguardo il progetto, il ministro Vittorio Colao si è così espresso: “Le innovazioni, specie quando radicali, incontrano spesso limiti regolatori che ne impediscono la sperimentazione. Ciò nonostante, un’innovazione in grado di portare benefici alla società deve essere testata e, nel caso in cui dovesse funzionare, dovrebbe essere resa scalabile rapidamente”.

ArredareModerno

Conduce i test su strada il Gruppo Torinese Trasporti. Sono 20 le città europee coinvolte nel progetto SHOW, per il quale si sono impegnate nella sperimentazione di nuove vie di mobilità urbana sostenibile. Torino è l’unica città italiana coinvolta. I veicoli a guida autonoma sbarcheranno sulle strade del capoluogo piemontese durante la primavera del 2022. Nel traffico reale, le navette avranno modo di raccogliere i dati che porteranno, poi, alle fasi di vero e proprio servizio di trasporto pubblico, messo a disposizione dei cittadini per un periodo di 5 mesi. I veicoli, sono prodotti da Nayva, azienda francese che ha sviluppato shuttle da 14 posti ciascuno, 11 seduti e 3 in piedi. Sebbene siano caratterizzate da guida autonoma, a bordo dei veicoli sarà presente un operatore, in grado di gestire eventuali emergenze manualmente e di interrogare i fruitori del servizio per raccogliere informazioni e sanare eventuali dubbi.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy