mercoledì, Settembre 27, 2023
HomeEventiOGR Torino: le startup vincitrici nel progetto gaming della Microsoft

OGR Torino: le startup vincitrici nel progetto gaming della Microsoft

Il mondo del gaming non è più confinato soltanto a realtà prettamente videoludiche e adolescenziali ma è diventato sempre più importante all’interno del tessuto sociale italiano. Per questo motivo, l’evento Quickload powered by OGR Torino ha premiato le startup e le realtà maggiormente impegnate nell’ambito dell’accelerazione 4.0, che permette a diverse infrastrutture di operare nel campo del gaming attraverso una rivoluzione avvertita sotto diversi punti di vista. A questo punto, ecco quali sono state le startup vincitrici nel progetto gaming realizzato in collaborazione con Microsoft.

Il progetto di OGR Torino in collaborazione con la Microsoft

Il futuro del gaming e dell’infrastruttura videoludica passa attraverso una rivoluzione apportata attraverso il programma accelerazione 4.0. Tra tantissime startup che hanno promosso un grande cambiamento nel settore videoludico, alcune sono state premiate nell’ambito del progetto di OGR Torino, realizzato in collaborazione con la Microsoft e il suo ID@XBOX, che permette a sviluppatori e ideatori di presentare progetti, idee e altre possibili chiavi di sviluppo del mondo dei videogiochi.

Le startup che hanno ottenuto una vittoria nell’ambito del progetto Quickload powered by OGR Torino sono le seguenti: Deep MonolithDigitaly ArtsDragonkin StudiosDramatic IcebergMash&Co e Novis Games. La premiazione delle startup in questione è avvenuta tramite una nota ufficiale, che recita quanto segue: «La valutazione dei candidati è stata affidata a una commissione internazionale, composta da esperti nominati da OGR Torino, 34BigThings e Microsoft, che a conclusione di un lungo e attento processo di analisi, ha selezionato 6 tra le oltre 40 startup provenienti da tutta Europa sottoposte all’attenzione della giuria. Numerosissime le tecnologie utilizzate, le ambientazioni, i generi e i valori che hanno ispirato i team di lavoro vincitori del progetto, e composti da un numero di membri e collaboratori che va dalle 3 alle 22 unità».

Attraverso idee rivoluzionarie, sostenibili e – soprattutto – interessanti, le startup premiate hanno conquistato l’attenzione del progetto coordinato dalla Microsoft, ponendosi come salde in un processo di accelerazione 4.0 che riguarderà il gaming italiano.

Bruno Santini
Bruno Santini
Bruno Santini, 21 anni di Aversa (CE). Studente di marketing e scienze della comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già copywriter e articolista presso Wolf Agency di Moncalieri (TO) . Amante di attualità, cinema e musica, oltre che di ogni componente culturale insita in ogni paese.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy