martedì, Dicembre 6, 2022
HomeEnogastronomiaL'Incontro Mondiale Unesco delle Città Creative per la Gastronomia ad Alba

L’Incontro Mondiale Unesco delle Città Creative per la Gastronomia ad Alba

Si svolgerà sabato sera, l’internazionale cena di gala ospitata nel Comune di Alba, per omaggiare l’importante Incontro Mondiale Unesco delle Città Creative per la Gastronomia. Nel dettaglio, sono 4 le aree riconosciute proprio dall’Unesco.

Città Creative per la Gastronomia, l’evento mondiale ad Alba

L’elegante cena verrà servita sul palco del Teatro Sociale di Alba, questo sabato sera, oltre che a presentare uno show cooking la domenica. Si è inoltre voluto associare e unire a questa rappresentazione, anche l’evento contestuale di questi giorni: la Fiera internazionale del Tartufo Bianco, la quale accoglie i rappresentanti di Rouen – Francia, Cochabamba -Bolivia e Bohicon – Benin per esporre le diverse culture culinarie.

Wallstreet English Torino

Insomma, un tripudio di arte culinaria proveniente da diversi Paesi, per deliziare gli ospiti con piatti gourmet rappresentativi e tra i più buoni al mondo. Una vera celebrazione della gastronomia internazionale.

L’Incontro Mondiale delle Città Creative per la Gastronomia di Alba, ha voluto dar voce alla cultura culinaria e agli chef di tutto il mondo. Per elargire i propri sapori, tradizioni e modi di cucinare.

Perché proprio ad Alba? Perché è proprio dal Turismo della Città di Alba che sono arrivati i finanziamenti, oltre che tutta la coordinazione del progetto; assieme al prezioso contributo della Regione Piemonte. Inoltre, sono 3 le Città Creative Unesco del Piemonte:

  1. Alba per la gastronomia;
  2. Torino per il design;
  3. Biella per il Tessile.

Gli Chef e i menù offerti

Tra i 4 diversi Paesi riconosciuti dall’Unesco come Città Creative per la Gastronomia, troviamo i seguenti chef:

  1. il sudamericano Denisse Dalence de Tarradelles;
  2. il francese, Philippe Moliniè;
  3. Giselle Agbazahoun di Bohicon;
  4. gli italiani Francesco d’Errico e Luciano Tona.

Tra le pietanze offerte nel menù si annoverano:

  • patate ripiene con aromi di Quirquinha dalla Bolivia;
  • plin e al coniglio grigio di Carmagnola;
  • tapioca al cocco e di akpan (a base di mais fermentato) glassato dall’Africa;
  • crema di zucca potimarron dalla Normandia.
Federica Felice
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy