domenica, Febbraio 5, 2023
HomeEventiArte Contemporanea: le vibrazioni del colore in doppia mostra a Castel Monferrato

Arte Contemporanea: le vibrazioni del colore in doppia mostra a Castel Monferrato

Una doppia mostra personale dal titolo le vibrazioni del colore quella di Claudio R. Loria e Jorrit Tornquist, verrà esposta dal 4 dicembre al 31 gennaio 2022, a Casale Monferrato, Alessandria.

Arte contemporanea in mostra al Castello di Monferrato

L’Istituto Nazionale d’Arte Contemporanea, assieme al Comune di Monferrato e allo Studio d’Arte GR, ha curato e realizzato questa doppia mostra personale, sia dell’artista torinese Claudio Rotta Loria , classe ’49 che dell’austriaco Jorrit Tornquist, nato a Graz nel 1938 e naturalizzato bergamasco.

Wallstreet English Torino

L’evento, dal titolo “Le vibrazioni del colore”, sarà a cura di Anselmo Villata e Giovanni Granzotto, ospitata nel meraviglioso, suggestivo e celebre Castello di Monferrato a Casale Monferrato, Alessandria.

Rimarrà aperto per più di un mese al pubblico, in particolare dal 4 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022.

L’ingresso è gratuito e libero il sabato e la domenica, dalle ore 10-13 e dalle 14 alle 18. Per chi è interessato ad una visita infrasettimanale è necessaria una prenotazione.

Che cosa aspettarsi all’evento, i dettagli

I due maestri, nonostante la lontananza geografica e formativa, nonché la differenza anagrafica, hanno in comune l’Arte contemporanea, la sua ricerca estetica, cromatica e aspetto in tutte le sue forme.

Entrambi coadiuvano l’emozione nella resa visiva dell’opera, attraverso la scelta cromatica e luministica, che ha come scopo, quello di stupire e suscitare i moti interiori.

In particolare, nel lavoro di Rotta Loria, la ricerca continua, iniziata negli anni Sessanta e in continua evoluzione, viene qui concretizzata con la sua mostra incentrata sulle Superfici a interferenza luminosa. 

Il focus del suo lavoro è di far vibrare le sue opere, attraverso una sottile luce che colpisce le forme delle superfici.

Per Tornquist, è una ricerca che trova origine prima degli anni Sessanta e Settanta. Uno studio sulla percezione cromatica in relazione alle problematiche della luce.

I suoi continui approfondimenti sulle caratteristiche dei pigmenti del colore e delle sue qualità, lo portano a nuove tipologie di addensamento, oltre che al cambio dei supporti di riferimento, come le tele, il legno, delle garze o stracci.

Presente alla mostra sarà anche un volume edito da Verso l’Arte, con all’interno i testi critici dei curatori, le foto delle opere esposte, le biografie degli artisti.

 

Federica Felice
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy