sabato, Gennaio 28, 2023
HomeEconomiaFunerali a Torino: quanti ce ne sono ogni anno?

Funerali a Torino: quanti ce ne sono ogni anno?

Il funerale di un proprio caro è uno dei momenti più delicati per la vita di tutti, un elemento chiave che segna la fine di un qualcosa di importante nella vita, ma non solo: è spesso un evento complesso da organizzare sotto tanti aspetti, in primis quelli economici. E in questo spiacevole evento della vita, è fondamentale affidarsi sempre a delle agenzie specializzate per la preparazione di tutto il necessario.

Sempre più spesso le agenzie funebri offrono la possibilità di organizzare un funerale online, permettendo di scegliere ogni minimo dettaglio, come nel caso di onoranze-funebri.torino.it. 

Wallstreet English Torino

Questa modalità può essere funzionale per coloro che preferiscono vivere questo momento nell’assoluto raccoglimento, riducendo al minimo le interazioni con l’esterno. 

Quello dell’organizzazione di un funerale, quindi, è un momento che si evolve coi tempi, digitalizzandosi a sua volta. 

In questo articolo non verrà trattato il funerale da un punto di vista organizzativo, ma si tratterà di statistiche di decessi e di come questo rito si sta modificando negli anni. 

Quanti funerali ci sono ogni anno a Torino?

Secondo i dati ufficiali Istat, i decessi a Torino, capoluogo piemontese che conta quasi 1 milione di abitanti (886.800 del 2017, ma probabilmente in crescita), ammonta a 21.721 per il 2022, comprensivo di sia di uomini che di donne. (Dati aggiornati a settembre 2022 ed estratti tramite cancellazione alle anagrafi comunali). Negli ultimi due anni, dal 2020 ad oggi, in una situazione post pandemica, il numero di morti è tornato ai livelli pre covid. 

I decessi totali degli anni precedenti al Covid si sono aggirati sempre intorno i 26.000 casi. Quest’anno, con un’ipotesi di previsione per l’ultimo trimestre dell’anno, i decessi si aggireranno intorno i 28.000 casi, rivelandosi quindi leggermente superiori rispetto gli anni pre pandemici. 

Dagli anni 2014 ad oggi, un dato importante per la città è che il numero di decessi è sempre stato incrementale, raggiungendo un picco di 32.000 morti nel 2020 e partendo da un minimo di 23.000 casi l’anno del 2014 (Istat). 

Negli anni sono di conseguenza aumentate le agenzie funebri, che offrono servizi sempre più personalizzati e specifici per ogni caso. Sono aumentate anche le cremazioni rispetto alle sepolture in terra, che vanno invece diminuendo.

I funerali: qualche dato sui costi nel nostro Paese

Non sempre è facile organizzare un funerale soprattutto in termini economici poiché quando non vi sono lasciti da parte del defunto, le spese per coprire i preparativi, possono essere un impegno significativo per i parenti. 

Ma quanto si spende in media? 

Parliamo di 1700 euro di partenza per un funerale classico, mentre per un funerale economico, il quale si differenzia per alcune scelte di tipo stilistico, più semplici e meno raffinate, si parla di 1700-2500 euro tutto compreso. 

Da evidenziare poi il fatto che il costo dei funerali varia da Paese e Paese e in Italia vi sono divari di prezzo anche fra il Nord e il Sud, quest’ultimo meno caro di partenza, ma che spesso sceglie di spendere di più nei preparativi soprattutto per quanto riguarda i costi delle bare e degli ornamenti commemorativi.  

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy