martedì, Gennaio 31, 2023
HomeEconomiaCarburanti: gli aumenti dal 1° gennaio 2023

Carburanti: gli aumenti dal 1° gennaio 2023

Dal 1° gennaio 2023 il prezzo dei carburanti non godrà più della riduzione delle accise. Vediamo le conseguenze a cui si andrà incontro.

Gli aumenti

Con l’esecutivo Draghi era stato varato il taglio delle accise sul carburante con uno sconto di 30 centesimi al litro fino allo scorso novembre, poi sceso a 18 centesimi nel mese di dicembre. Con le ultime rilevazioni i prezzi medi dei carburanti sono: benzina (self) a 1,627 euro/litro; diesel (self) a 1,693 euro/litro; GPL tra 0,768 e 0,787 euro/litro. Per ogni pieno fatto a dicembre ogni automobilista ha speso 6,1 euro in più rispetto al mese precedente.

Wallstreet English Torino

Il nuovo governo Meloni non ha confermato il rinnovo dello sconto sui carburanti.

Con l’anno nuovo i cittadini dovranno, dunque, fare i conti con un rincaro su benzina, diesel e GPL pari a 18,3 centesimi in più al litro. Con le nuove imposizioni sui carburanti, la benzina (self) salirà, quindi, a 1,80 euro circa e il diesel a 1,87 euro. Secondo i dati raccolti dal Codacons, ogni pieno arriverà a costare 9,15 euro in più. Aumenterà anche il trasporto su gomma, per cui ci dovremmo aspettare un ulteriore aumento sul prezzo delle merci. In compenso, lo Stato avrà modo di recuperare ingenti risorse con la reintroduzione della tassazione piena sui carburanti.

Un’ ulteriore preoccupazione incombe sugli automobilisti. Aumenteranno anche i pedaggi autostradali?

Giorgia La Greca
Giorgia La Greca
Laureata in Comunicazione interculturale e studentessa di Scienze internazionali. Porto ovunque con me la mia fedele compagna, la mia macchina fotografica, per catturare istanti, paesaggi e creare storie con le immagini. Scrivo di cultura, economia e società.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy