domenica, Agosto 7, 2022
HomeEconomiaBonus benzina 2022: come ricevere i 200 euro

Bonus benzina 2022: come ricevere i 200 euro

Il caro carburante penalizza gran parte dei lavoratori che utilizzano il proprio veicolo per spostarsi fra le città e recarsi presso la propria struttura lavorativa. Attualmente, il prezzo della benzina si aggira attorno ai 2,028 euro per litro, mentre a gennaio 2022 il prezzo indicava 1,733 euro/l (fonte: CCNL Logistica e Trasporti). Ecco che arriva il bonus benzina di 200 euro, per tutti i carburanti, non tassabili o cumulabili al proprio reddito, ma erogati solo se è il capo a deciderlo e solo in questo 2022.

Bonus benzina 2022: chi lo eroga e come ottenerlo

La notizia la elargisce direttamente l’Agenzia delle Entrate, la quale offre la possibilità alle aziende private di erogare un massimale di euro 200 ai suoi dipendenti, da utilizzare per il carburante: benzina, gasolio, Gpl o metano e ricarica dei veicoli elettrici. Questo  vorrebbe andare a spalleggiare i lavoratori contro il caro benzina.

Wallstreet English Torino

A marzo di quest’anno, il decreto legge sul bonus benzina è stato approvato, ma sarà valido soltanto per l’anno 2022. Il massimale d’importo erogabile è di 200 euro, i quali si possono ricevere in unico importo o in bonus frazionati dal proprio datore di lavoro. Inoltre, questa possibilità è rivolta esclusivamente alle aziende private, grandi o piccole, ma non ai dipendenti pubblici.

Una nota precisa e fondamentale da comunicare a tutti i lavoratori dipendenti è che suddetto bonus di 200 euro non è “dovuto”. Ciò significa che sarà a discrezione del proprio responsabile tale cessione di importo destinato al carburante o ricariche elettriche, non è una scelta obbligata o perentoria.

Ci sono limiti di reddito per avere il bonus?

La risposta è no. Non ci sono limiti reddituali per aver diritto all’eventuale bonus benzina ed è cumulabile con altri benefit già attivi. Inoltre, i 200 euro per i carburanti non sono tassabili fino a tale importo. Sempre dall’Agenzia delle Entrate viene comunicato che questo bonus carburanti può andare a sostituire un eventuale premio lavorativo.

Riepilogando, il bonus benzina di 200 euro è valido solo e soltanto nell’anno d’imposta 2022 e copre le spese di:

  • benzina;
  • diesel;
  • Gpl;
  • Metano;
  • ricariche elettriche e plug – in.

Infine, non è un diritto riceverlo dalla propria azienda, ma la scelta spetta al capo. È integrabile con altri benefit aziendali, non è tassabile e non va a concorrere al totale del reddito dell’anno in causa.

Federica Felice
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy