martedì, Ottobre 19, 2021
HomeCulturaTorino si candida per "UNESCO Learning City Award"

Torino si candida per “UNESCO Learning City Award”

La Città di Torino ha deciso di proporre la sua candidatura per l’UNESCO Learning City Award, un riconoscimento biennale conferito alle città che abbiano dimostrato progressi significativi nel migliorare le politiche educative nel campo dell’apprendimento permanente.

Le Amministrazioni prescelte saranno annunciate il 1 settembre 2021 e il premio sarà conferito il 27 ottobre nell’ambito della 5° Conferenza Internazionale delle Unesco Learning Cities.

Torino, prima in Italia ad essere riconosciuta Learning City, aderisce dal 2016 all’UNESCO Global Network of Learning Cities, una rete internazionale che oggi conta 230 città in 64 paesi distribuite nei 5 continenti, con l’obiettivo di favorire la cooperazione e lo scambio di esperienze e buone pratiche nel campo della formazione formale, informale e permanente.

“La Città è da tempo impegnata a costruire opportunità e progetti che diffondano la cultura dell’apprendimento anche attraverso le nuove tecnologie e nell’ottica di favorire inclusione e integrazione sociale – sottolinea Antonietta Di Martino, assessora comunale all’Istruzione -. Voglio ricordare che le visioni strategiche per la costruzione e la diffusione di modalità di apprendimento permanente provenienti dai Governi nazionali devono necessariamente trovare concreta applicazione a livello locale per poter raggiungere gli obiettivi sperati”.

A giugno 2020 l’Unesco Institute for Lifelong Learning di Amburgo ha invitato il Capoluogo piemontese ad assumere il ruolo di coordinatore, insieme alla Città cinese di Chengdu, del Cluster dedicato a occupazione e imprenditorialità nelle “Learning Cities”.

Il premio è stato istituito nel 2015 dall’UNESCO Institute for Lifelong Learning con lo scopo di incoraggiare e premiare i risultati raggiunti nello sviluppo delle città educative nel mondo. E’ conferito ai comuni che hanno raggiunto importanti livelli di progresso nella costruzione della sua vocazione di Città Educativa – secondo la Dichiarazione di Beijing nel 2013 – promuovendo l’apprendimento inclusivo in tutto il percorso educativo; rivitalizzando le metodologie di apprendimento in famiglie e in comunità; facilitando l’effettiva formazione per e nei luoghi di lavoro; estendendo l’uso delle moderne tecnologie; favorendo qualità ed eccellenza nell’educazione; sostenendo una cultura dell’educazione permanente lungo tutta la vita dei cittadini.

L’Amministrazione Comunale è membro dell’Associazione Internazionale Città Educative(AICE) sin dal 1995 con il progetto “Torino Città Educativa” e, in questi anni, ha promosso la sinergia tra le risorse dell’intera filiera educativa, dall’infanzia all’alta formazione. Una strategia che ha portato al riconoscimento di Torino come Città Educativa anche dalla rete UNESCO. 

Comunicato stampa di Città di Torino

ArredareModerno
Andrea Bortolotti
Nato con la passione per la scrittura e lo sport, trova nel giornalismo il punto coesione perfetto. Musica, Cinema e Arte sono altre passioni coltivate negli anni, anche tramite la frequentazione del liceo Artistico. Trasmettere le proprie idee e la propria passione non è mai stato così comodo e rapido come al giorno d'oggi e dunque perché sprecare questa opportunità?
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy