• Home
  • EVENTI
  • Stupinigi Le regine della Palazzina di Caccia

Stupinigi Le regine della Palazzina di Caccia

stupinigi regine 1Sarà un autunno sotto il segno delle regine a Stupinigi, infatti la Palazzina di Caccia, teatro di grandi feste, è stata la meta di alcune figure femminili famose e adesso proporrà un ciclo di appuntamenti su quest’argomento, Le Regine della Palazzina di Caccia: donne, mogli e amanti di Casa Savoia.  

Giovedì 21 settembre il primo appuntamento sarà su Paolina Bonaparte, sorella di Napoleone, che visitò la Palazzina nel 1808, per lei fu installata la vasca da bagno di marmo con le aquile imperiali che si può ancora oggi vedere tra gli arredi.  

Di queste e altre storie si narrerà nelle Cucine reali, dalle 18, con le due curatrici Maura Aimar del Centro Studi Principe Oddone e Alessia M. S. Giorda della Valorizzazione del patrimonio artistico e storico della Residenza Sabauda del Castello di Rivoli, con anche una visita guidata. 

Il ciclo proseguirà il 19 ottobre con Giuseppina Beauharnais, che visitò la palazzina nel 1805, in viaggio a Torino con il marito Napoleone.

Nelle sale della Palazzina di Caccia le cronache dell’epoca dicono che Napoleone, noto seduttore, avesse le chiavi delle stanze di tutte le damigelle di corte, e che non disdegnasse qualche fuga notturna dal talamo nuziale.

E Giuseppina, donna dal carattere forte, saputo tutto questo diede vita a una serie di sfuriate leggendarie contro l’amato marito. 

L’ultimo appuntamento del ciclo sarà il 16 novembre con la Regina Margherita, l’ultima regale abitante della Palazzina.

Margherita dal 1900 al 1919 fissò Stupinigi come sua residenza estiva, mentre trascorreva l’inverno nella villa di Bordighera dove morì nel 1926.

In quel periodo, la vedova di Re Umberto era la regina madre di Casa Savoia, poiché sul trono, accanto al figlio Vittorio Emanuele III, sedeva la nuora Elena di Montenegro.

La regina, donna dall’enorme popolarità, riempì Stupinigi di una gran quantità di mobili e arredi di stili diversi, e la Palazzina vide un grande andirivieni di parenti, principi, principesse e ospiti di lusso che arrivavano a bordo delle prime auto.

Nel 1910 a Stupinigi arrivò la cognata della regina madre Maria Pia di Savoia, una delle figlie di Vittorio Emanuele II, ex regina del Portogallo, che tornata in esilio in Italia dopo la caduta della monarchia lusitana, morì proprio alla Palazzina un anno dopo. 

I biglietti della rassegna costeranno 8 euro più l’ingresso speciale al museo al prezzo di 5 euro.

Per la prenotazione scrivere a biglietteria.stupinigi@ordinemauriziano.it oppure telefonare al numero 0116200634. 

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.