sabato, Gennaio 28, 2023
HomeTurismoTurismo Torino e UniTo: collaborazione per promuovere convegni in città

Turismo Torino e UniTo: collaborazione per promuovere convegni in città

Turismo Torino e Provincia e l’Università degli Studi di Torino collaborano per promuovere l’attività congressuale del capoluogo piemontese.

L’accordo tra Turismo Torino e UniTo

Turismo Torino e Provincia, con la sua divisione interna Convention & Visitors Bureau, è l’organismo preposto alla promozione della città di Torino e del suo territorio provinciale come destinazione turistica, in particolare modo per quanto riguarda congressi e convegni.

Wallstreet English Torino

Convegni e congressi rappresentano un’importante risorsa per il territorio torinese. Pertanto, con l’obiettivo di valorizzare l’ambito congressuale della città di Torino, Turismo Torino e Provincia ha siglato un accordo con l’Università degli Studi di Torino. Il fine ultimo della convezione è un incremento significativo di questa tipologia di eventi in città e in provincia.

Cosa prevede la convenzione tra Turismo Torino e UniTo

La convenzione stipulata tra Turismo Torino e Provincia e l’Università degli Studi di Torino apre un canale diretto di comunicazione fra il Convention Bureau, ovvero il sistema congressuale torinese, e il principale Ateneo del capoluogo piemontese.

I docenti dell’Università di Torino sono pertanto coinvolti nelle attività dell’organismo, con l’obiettivo di promuovere la città di Torino come sede ideale per l’organizzazione di eventi, convegni e convention di prestigio.

Sul piano pratico, il Convention Bureau di Turismo Torino e Provincia mette a disposizione dell’Ateneo e dei suoi docenti consulenze professionali a titolo gratuito, nonché strumenti concretamente utili per l’organizzazione di congressi e convegni.

In aggiunta, il Convention Bureau offre anche ai docenti la possibilità di consultare il Registro Operatori Congressuale, in cui sono elencate le location più adatte e le imprese torinesi che operano nell’ambito congressuale, in modo da consentire all’Università di rivolgersi direttamente a professionisti del settore per l’organizzazione degli eventi.

Il progetto Italian Knowledge: di cosa si tratta

Il Convention Bureau ha aderito inoltre al progetto Italian Knowledge, che ha lo scopo di riconoscere e valorizzare il capitale intellettuale italiano. In questo quadro, il CB si impegna a coinvolgere docenti e professori che svolgono ruoli importanti all’interno di organismi e associazioni internazionali, così da invitarli a promuovere l’Italia, e di conseguenza le sue città, come “destinazione del sapere”, ovvero luoghi ideali per il raduno delle comunità scientifiche durante congressi e convegni.

Le dichiarazioni di Turismo Torino e UniTO

Marcella Gaspardone, dirigente di Turismo Torino e Provincia, ha dichiarato in relazione alla convenzione stipulata con l’UniTo:

“Siamo lieti di rafforzare il legame con l’Università degli Studi di Torino, che vanta eccellenze riconosciute in tutto il mondo. La convenzione permetterà di creare maggiori sinergie con l’Ateneo, ponendoci come interlocutore unico, di supporto e di stimolo al mondo accademico locale, assicurando alla città maggiori convegni e congressi di prestigio”

Dall’Università degli Studi di Torino, parla invece il Rettore Stefano Geuna:

“Il turismo congressuale è una leva di sviluppo fondamentale per un territorio che da anni sta puntando su questo settore come nuova vocazione. Per andare in questa direzione, oltre all’adeguamento infrastrutturale della città, servono professionalità e conoscenze per affrontare la sfida dell’internazionalità dei flussi turistici. L’Università – con i suoi corsi di laurea e i suoi Master, con la ricerca eccellente e il trasferimento culturale – è il luogo dove queste professionalità vengono realizzate per poi essere messe a disposizione delle strategie di crescita. Siamo quindi molto soddisfatti che questa preziosa attività di formazione possa da oggi contare su una convenzione importante, che sarà di supporto ad incontrare i bisogni reali e concreti del settore e a programmare linee guida per dare al territorio le competenze migliori”

Nunzia Cipolletta
Nunzia Cipolletta
Laureata in Comunicazione. Interessata alla politica e alla società. Amante di Musica, Cinema, Arte e Letteratura.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy