sabato, Gennaio 28, 2023
HomeTurismoOrganizzare una vacanza con i bambini: alcuni consigli pratici

Organizzare una vacanza con i bambini: alcuni consigli pratici

Vacanze con i bambini: come viverle in maniera confortevole? Sono tantissimi i genitori che si fanno questa domanda. Nelle prossime righe di questo articolo, vediamo qualche consiglio pratico utile al proposito.

L’importanza del riposo

Se si ha intenzione di rendere la vacanza con i bambini un sogno e non un incubo, è molto importante lavorare sul riposo nei giorni precedenti. Se possibile, è il caso di fare di tutto affinché i bimbi, soprattutto se sono piccoli, arrivino al giorno della partenza non troppo stressati. Sfruttare il power nap – il classico sonnellino pomeridiano, essenziale soprattutto nei bambini di meno di un anno – e fare in modo, per qualche giorno prima della partenza, di mantenere la routine. Ecco l’approccio base che può aiutare, nella maggior parte dei casi, a far sì che i bimbi affrontino il giorno del grande cambiamento – perché la partenza per una vacanza questo è, soprattutto nei primi anni di vita – in maniera rilassata.

Wallstreet English Torino

La scelta dell’hotel

Un altro consiglio tanto semplice quanto importante per vivere bene le vacanze con i più piccoli consiste nel scegliere con il giusto anticipo il luogo giusto dove soggiornare. Questo, oggi come oggi, vuol dire solo una cosa: focalizzarsi sui family hotel. Queste strutture sono attrezzate in maniera specifica per accogliere famiglie con bambini di tutte le età. Per quelli piccoli ci sono servizi ad hoc come la fornitura di culle per la camera da letto, il babysitting e i menù per lo svezzamento. Quando, invece, si ha a che fare con bimbi un po’ più grandi, come dimostra la proposta di molti family hotel in Puglia e in altre zone del Paese immerse nella natura, è possibile apprezzare gite presso aziende agricole locali e botteghe artigiane, ma anche attività all’aperto in ambienti come il mare o l’alta montagna.

La valigetta del primo soccorso

Quando si parla di consigli pratici per partire tranquilli, un doveroso cenno deve essere dedicato alla valigetta del primo soccorso. Portarla con sé dotata di termometro, cerotti e medicinali fondamentali come la tachipirina è un accorgimento essenziale a prescindere dall’età dei piccoli.

Non esagerare con il peso dei bagagli

Viaggiare con i più piccoli è di base stressante. Alla luce di ciò, è bene non esagerare con i bagagli. Se si va al mare, per esempio, è utile portare con sé capi che possono essere utilizzati in più occasioni (un vestito può andare benissimo sia come copricostume, sia come outfit per una serata in pizzeria). Per le vacanze invernali la parola chiave è una sola: noleggio delle attrezzature. La comodità è un’alleata preziosa del divertimento e del relax quando si è in vacanza con i propri cuccioli.

Viaggi a tappe? Sì, grazie!

Se ci si muove in macchina, una buona idea durante le vacanze con i più piccoli prevede il fatto di dividere il viaggio in più tappe. Per i neonati, troppe ore in macchina di seguito non sono il massimo (al di là della scelta sopra citata, è opportuno fermarsi ogni due ore per toglierli dall’ovetto). Nel caso dei bambini più grandi, invece, i lunghi tragitti in auto possono essere motivo di noia. Per evitare che si trasformino nell’ennesima occasione per passare tempo davanti agli schermi, è meglio, come già accennato, dividere il percorso in tappe. Questa scelta può rivelarsi foriera di sorprese speciali. A volte, proprio quando non ce lo si aspetta, si scoprono luoghi meravigliosi.

Apertura agli imprevisti

Quando si organizza una vacanza con i bambini, specie se neonati, gli imprevisti sono dietro l’angolo. Fondamentale, quindi, è mettersi il cuore in pace: qualcosa non andrà come previsto dal programma. Basilare è quindi adottare una mentalità all’insegna della flessibilità e vivere il presente con tutto il suo carico di gioia.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy