martedì, Ottobre 19, 2021
HomeScienza e TecnologiaUniversità degli studi di Torino: rinnovato l'accordo con Arpa fino al 2026

Università degli studi di Torino: rinnovato l’accordo con Arpa fino al 2026

Il tema della sostenibilità e dell’educazione ambientale rappresenta un pilastro particolarmente importante per la città di Torino, nonostante la stessa risulti essere ancora indietro – tra le città più popolose nel panorama europeo – per quel che concerne la cura dell’ambiente e le iniziative messe a punto in tal senso. In ogni caso, il capoluogo della Regione Piemonte ha dimostrato di aver preso a cuore una questione che non può essere discussa soltanto verbalmente ma che, allo stesso tempo, necessita di interventi strutturali e pratici.

In quest’ottica può essere letto il rinnovamento dell’accordo tra l’Università degli studi di Torino e Arpa, Agenzia regionale per la protezione ambientale, fino al 2026. In occasione del 7 marzo 2016, infatti, il Rettore dell’Università degli Studi di Torino, Prof. Gianmaria Ajani e il Direttore Generale dell’Arpa, Ing. Angelo Robotto, avevano firmato un accordo quinquennale che prevedeva la cura e l’incentivo alla sostenibilità negli ambienti universitari, non soltanto con misure pratiche messe a punto negli atenei, ma anche attraverso insegnamenti e direttive date agli studenti universitari.

ArredareModerno

Stando a quanto si può leggere attraverso il comunicato di Arpa Piemonte, l’accordo è stato rinnovato per altri cinque anni, fino al 2026: “L’intesa permette di regolare rapporti di collaborazione tecnico-scientifiche, promuove programmi di formazione per gli studenti dell’Ateneo e per il personale tecnico amministrativo dei due Enti e in particolare per la formazione del personale di Arpa Piemonte che può essere ammesso alla frequenza di parte dei corsi di laurea e post-universitari sui temi specifici. Scopo dell’accordo è inoltre quello di favorire l’utilizzo congiunto di apparecchiature e di infrastrutture, con la possibilità di svolgere specifiche attività di ricerca presso i rispettivi laboratori. La firma dell’accordo è una significativa iniziativa di cooperazione tra i due Enti e contribuisce a sviluppare l’attenzione alle tematiche ambientali verso il territorio e per potenziarne ancora di più la divulgazione verso la cittadinanza”.

Bruno Santini
Bruno Santini, 21 anni di Aversa (CE). Studente di marketing e scienze della comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già copywriter e articolista presso Wolf Agency di Moncalieri (TO) . Amante di attualità, cinema e musica, oltre che di ogni componente culturale insita in ogni paese.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy