venerdì, Giugno 21, 2024
HomeNewsTurismo, Chiorino: "Per il rilancio del settore è necessaria una strategia di...

Turismo, Chiorino: “Per il rilancio del settore è necessaria una strategia di ‘de stagionalizzazione'”

Questa mattina l’assessore regionale al lavoro, istruzione e formazione professionale Elena Chiorino è intervenuta al workshop organizzato dalla Regione Puglia dal titolo “Occupazione di qualità ed innovazione delle competenze nella filiera Its per il turismo e i beni culturali durante il BIT a Milano.

“Anche in Piemonte crediamo fortemente negli Its e lo dimostrano gli investimenti fatti dalla nostra Regione negli ultimi anni – ha esordito l’assessore – i numeri del Piemonte esprimono quanto il turismo sia un comparto fondamentale che conta oltre 46 mila imprese (pari al 10% del totale regionale) e circa 153 mila addetti (11% del totale) e che rappresenta un valore di indotto di 7,5 miliardi di euro, pari al 7,4% del PIL regionale. Diventa fondamentale, quindi, definire una strategia per rilanciare il settore, soprattutto sul piano occupazionale. Ora più che mai, si rende necessario un intervento per una strategia di “destagionalizzazione”: non è un aspetto secondario da sottovalutare, in quanto limita la possibilità di accrescere professionalmente i lavoratori  non  stabilizza le competenze senza creare una maggiore competitività”.

Critico l’assessore anche sul tema dei tirocini di recente affrontato dal Ministro del Lavoro Orlando: “I tirocini sono un volano fondamentale a cui non possiamo rinunciare: non bisogna commettere lo stesso errore della città di Torino che ha rinunciato alle Olimpiadi per paura delle infiltrazioni mafiose. Certamente è inaccettabile morire durante un tirocinio, ma la soluzione ad un problema non è l’eliminazione dello strumento, semmai una revisione dello stesso in termini di sicurezza ed ottimizzazione.

Per far ripartire il comparto turistico è indispensabile ridefinire i parametri del reddito di cittadinanza: la nostra Nazione è unica in termini di attrattività e varietà di offerta e chi lavora nel turismo non deve essere considerato di serie B e gli imprenditori del comparto devono essere messi nelle condizioni di pagare adeguatamente le figure professionali che assumono. Per quanto riguarda i fondi del Pnrr destinati agli Its l’assessore ha concluso spiegando come:”Siamo molto preoccupati dai tempi dei 18 decreti attuativi e dal rischio di spostamento degli Its in ambito scolastico. In tema di risorse sarà necessario creare un raccordo nei finanziamenti affinché vengano erogati in maniera decrescente e proporzionale al numero degli alunni”.

Alberto Garbarino
Alberto Garbarino
Alberto Garbarino, 30 anni di Genova (GE) , Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Genova, Redattore presso Wolf Agency di Monalieri (To). Amo lo sport , il cinema e l'attulità.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy