giovedì, Giugno 20, 2024
HomeNewsIl Politecnico e l'Università di Torino si confermano atenei d'eccellenza di livello...

Il Politecnico e l’Università di Torino si confermano atenei d’eccellenza di livello internazionale

La prestigiosa agenzia Quacquarelli Symonds ha pubblicato i QS Subject Ranking per il 2022, ossia le nuove classifiche specifiche per ogni disciplina delle migliori università del mondo. Sono state valutate 1543 università in 51 ambiti disciplinari. Eccellente è la posizione raggiunta da UniTo nella classifica della disciplina Philosophy. Non solo l’Università di Torino risulta collocata nelle top 100 al mondo (nella fascia 51-100), ma in questa disciplina risulta essere anche il primo Ateneo italiano. UniTo inoltre si conferma in top 100 anche in Religious Studies (al secondo posto in Italia) e nelle top 200 di altre due discipline: Education, dove compare per la prima volta, e Agricolture & Forestry.

Filosofia la punta di diamante

Complessivamente l’Università di Torino si è ben posizionata anche in 20 subject ranking51-100° posto per Filosofia e Scienze delle Religioni151-200° per Agraria e Scienze dell’Educazione201-250° per Lingue ModerneFarmaciaMedicinaFisicaSociologia e Storia (dove compare per la prima volta); 251-300° per Letteratura IngleseDirittoChimica e Matematica (queste ultime due discipline migliorano la loro performance rispetto al 2021); 301-350° per InformaticaBiologiaPsicologiaEconomia e Scienze dei Materiali (disciplina che migliora la sua classifica rispetto all’anno precedente) e 401-450° per Scienze dell’Ambiente.

L’Università di Torino è presente in tutte le 5 broad subject areas, le macro aree che comprendono gli ambiti disciplinari specifici (Scienze umanisticheTecnologia e ingegneriaScienze della vita e medicinaScienze della natura e Scienze sociali ed economiche). Il miglior posizionamento per macroarea si conferma quello in Life Sciences and Medicine, dove UniTo si classifica al 182° posto (su 500 università presenti), e rispetto all’anno scorso migliora di 83 posizioni nell’area Art and Humanities, arrivando al 231° posto. L’Università di Torino migliora il piazzamento rispetto al 2021 anche nella macro area Natural Sciences (238° posto), Social Sciences and Management (341° posto) e Engineering and Technology (366° posto).

La metodologia utilizzata per stilare la classifica QS World University Rankings combina dati bibliometrici relativi all’attività di ricerca (citazioni per pubblicazione su riviste scientifiche e H-index, un indice internazionale che misura impatto e produttività dei ricercatori) e indagini reputazionali presso il personale accademico e i datori di lavoro; questi quattro fattori assumono pesi differenti a seconda delle discipline. Nel punteggio dato alla macroarea si considera da quest’anno anche la collaborazione internazionale nella ricerca scientifica.

Politecnico premiato dal “QS World Ranking by Subject 2022”

Il Politecnico di Torino ottiene un eccellente risultato nel “QS World Ranking by Subject 2022”, autorevole classifica che prende in considerazione oltre 1500 atenei e istituzioni scientifiche, analizzando i singoli ambiti disciplinari.

L’ateneo registra infatti un importante miglioramento nell’area dell’Ingegneria passando dalla 39° alla 33° posizione al mondo, a testimonianza dell’ottima reputazione internazionale per la ricerca svolta dall’Ateneo. A livello delle singole discipline, spicca il miglioramento di Chemical Engineering (balzo di 18 posizioni) e le progressioni in Civil & Structural Engineering ed Electrical & Electronic Engineering.

Ingegneria e Architettura tra le top 100 mondiali

L’Ateneo ottiene un grande riconoscimento anche nei settori legati all’architettura, grazie all’avanzamento nelle discipline Architecture/Built environment (28° al mondo, +6 posizioni) e Art & Design (top 50 mondiale).

Per costruire questa classifica, QS valuta la reputazione in ambito accademico e in ambito industriale, il numero di citazioni delle pubblicazioni scientifiche, il grado di internazionalizzazione della produzione scientifica, oltre ad alcuni indici bibliometrici tra i quali l’H-index.

La soddisfazione del Rettore Saracco 

“Il costante miglioramento in tutti i nostri ambiti disciplinari che ci contraddistingue da diversi anni è testimonianza della capacità dell’Ateneo di crescere, abbracciando tutti gli ambiti nell’Ingegneria e nell’Architettura”, sottolinea il Rettore Guido Saracco, che prosegue: “L’Ateneo deve essere infatti un importante riferimento nel contesto-socio economico e, per ottenere ciò, deve rappresentare un motore di sviluppo scientifico, culturale e formativo in tutte le discipline che rappresenta”.

Alberto Garbarino
Alberto Garbarino
Alberto Garbarino, 30 anni di Genova (GE) , Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Genova, Redattore presso Wolf Agency di Monalieri (To). Amo lo sport , il cinema e l'attulità.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy