giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeNewsTorino, neve e pioggia ripuliscono l'aria: riprendono a circolare veicoli Euro 5

Torino, neve e pioggia ripuliscono l’aria: riprendono a circolare veicoli Euro 5

La neve e la pioggia degli ultimi giorni hanno ripulito l’aria, perciò nei prossimi due giorni sarà consentita la circolazione di veicoli privati Euro 5. Intanto la Città discute la proposta della ZTL ambientale.

Semaforo bianco a Torino: riprendono a circolare veicoli Euro 5

Torino effettua periodicamente controlli per verificare quali veicoli, siano essi privati oppure adibiti al trasporto merci, possono circolare o meno. Spesso si raggiungono livelli di inquinamento tali da rendere necessario il blocco della circolazione di alcune classi di veicoli, che riprendono a circolare quando i livelli tornano nella norma.

Adesso, le piogge e le nevicate degli ultimi giorni a Torino, hanno ripulito l’aria e ridotto la concentrazione media giornaliera di PM10. Tale livello di concentrazione è sceso al di sotto dei valori registrati nell’ultimo periodo e perciò entra in vigore il cosiddetto Semaforo bianco.

Il Semaforo bianco sarà attivo nei prossimi due giorni, ovvero martedì 28 febbraio e mercoledì 1 marzo 2023. In questi due giorni la circolazione è consentita anche ai veicoli privati diesel Euro 5. Per quanto riguarda i mezzi adibiti al trasporto merci, come i camion, potranno circolare anche i veicoli Euro 3 ed Euro 4.

La proposta della Città di Torino: ZTL ambientale e corridoi di emergenza

Torino intanto sta valutando di installare decine di telecamere che monitorano le strade e identificano i veicoli che non rispettano i blocchi e le regole di circolazione per la tutela dell’ambiente e la riduzione dell’inquinamento atmosferico.

I veicoli colti dalle telecamere verranno multati. Saranno 80 i dispositivi di videosorveglianza che il Comune intende installare.

Secondo i piani dell’Amministrazione, la ZTL ambientale avrà i seguenti confini:

  • corso Novara/corso Vigevano a Nord
  • corso Potenza/corso Lecce/corso Trapani ad Ovest,
  • corso Tirreno/corso Dante a Sud
  • fiume Po ad Est

La consigliera comunale di Fratelli d’Italia, Paola Ambrogio, ha avanzato una mozione sulla nuova ZTL ambientale. Ambrogio chiede di garantire dei corridoi di emergenza, ovvero delle zone di transito in cui non valgono i blocchi della circolazione per raggiungere servizi essenziali come il pronto soccorso.

La richiesta di Ambrogio è finalizzata all’individuazione di “corridoi che consentano il pieno e incondizionato accesso ai servizi essenziali per tutti i cittadini, indipendentemente dal tipo di veicolo utilizzato e dai livelli di inquinamento”.

Nel caso ciò non fosse possibile, la consigliera chiede la messa a punto di procedure volte ad evitare che i cittadini incorrano in sanzioni mentre cerano di raggiungere i suddetti servizi essenziali. Una soluzione potrebbe essere la registrazione della targa al pronto soccorso e la tempestiva comunicazione al Gruppo Torinese Trasporti.

Nunzia Cipolletta
Nunzia Cipolletta
Laureata in Comunicazione. Interessata alla politica e alla società. Amante di Musica, Cinema, Arte e Letteratura.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy