martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNewsRiscaldamento domestico: quando si possono accendere i termosifoni a Torino?

Riscaldamento domestico: quando si possono accendere i termosifoni a Torino?

La crisi e la guerra in Ucraina hanno portato a delle conseguenze anche sul gas e sull’utilizzo del riscaldamento. Il Governo Draghi aveva già preso posizione e introdotto un nuovo iter per trovare un equilibrio tra consumo e spesa dei cittadini durante la stagione invernale. Perciò, a Torino, quando si potranno accendere i termosifoni e quali saranno le nuove regole da seguire?

Nuove regole per l’accensione del riscaldamento a Torino – info e dettagli

Attraverso la limitazione di consumo del riscaldamento, sia per l’accensione che spegnimento e sia per l’impostazione fissa di una certa temperatura da mantenere, si cercherà di risparmiare sia in termini di consumo energetico (limitato a causa del conflitto fra Russia ed Ucraina) che economici.

Wallstreet English Torino

Le nuove regole stabilite valgono sia per le strutture nell’ambito pubblico, sia per quelle private. Si è deciso di abbassare definitivamente di un solo grado la temperatura fissata al termosifone di tutti gli edifici. Perciò, se prima il riscaldamento era a 20°, ora passa a 19°. Oltre alla decisione della nuova temperatura per il riscaldamento, ci sarà anche una posticipazione proprio dell’accensione di tutti i termosifoni e caldaie della città e una riduzione sulla durata stessa dell’utilizzo con un termine di spegnimento anticipato. Per un totale di 15 giorni in meno all’anno dell’utilizzo degli impianti termici.

Da tenere presente che alcune strutture aperte al pubblico e di vitale importanza, non sono incluse nel nuovo iter regolamentativo del risparmio energetico. Difatti, gli ospedali, i ricoveri e le RSA, per esempio, sono escluse.

Accensione riscaldamento nel Comune di Torino

Inizia a fare fresco e la stagione invernale è quasi alle porte. Di norma, i cittadini torinesi, avrebbero potuto accendere il proprio termosifone ufficialmente dal 15 ottobre al 15 aprile. Con un massimale di tempo di 14 ore giornaliere. Ma, nella condizione particolare in cui versiamo, il Comune di Torino, aderendo al nuovo piano sul risparmio energetico, lascerà accendere il riscaldamento il 22 ottobre, 7 giorni dopo la normale condizione e si dovranno spegnere il 7 aprile 2023, 8 giorni prima del normale spegnimento e massimo per 13 ore al giorno; un’ora in meno diaria.

Come ridurre ulteriormente il caro bolletta ed il consumo energetico in casa

Oltre alla limitazione dell’utilizzo dell’energia termica, esistono ulteriori pratiche per poter limitare l’eccessivo ed inutile utilizzo di luce e gas. Per poter risparmiare e ridurre il caro bolletta, i cittadini potrebbero adottare alcuni piccoli ma importanti dettagli nel loro modus operandi giornaliero, come:

  1. per cucinare, tenere bassa la fiamma del gas, specialmente dopo che l’acqua bolle e, a metà cottura della pasta, si potrebbe proprio spegnere il fuoco e lasciar cuocere, mescolando un poco, con la restante acqua bollente per il tempo rimanente di cottura;
  2. limitare l’uso di lavatrice e lavastoviglie se non a pieno a carico;
  3. ricordarsi di staccare la spina nel momento in cui non la si utilizza più;
  4. durante le docce, limitare lo spreco d’acqua anche riducendone la durata – fare la doccia in 2.
  5. utilizzare il più possibile la luce naturale del giorno per le faccende quotidiane; non accendere troppi sistemi assieme e ricordarsi sempre di spegnerli una volta non più necessari.
Federica Felice
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy