mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeNewsOlimpiadi Invernali 2026: Torino si candida ad ospitare le gare di pattinaggio

Olimpiadi Invernali 2026: Torino si candida ad ospitare le gare di pattinaggio

Torino annuncia la propria candidatura per ospitare le gare di pattinaggio delle Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026. Ma Baselga di Pinè assicura il rispetto dei tempi.

Olimpiadi Invernali 2026: Torino si candida ad ospitare le gare di pattinaggio

La città di Torino annuncia la sua candidatura ad ospitare le gare di pattinaggio velocità per le Olimpiadi Invernali Milano-Cortina del 2026. L’annuncio è stato pubblicato sul quotidiano La Stampa.

Torino intende subentrare nell’organizzazione dei Giochi olimpici invernali del 2026 nel caso Baselga non riuscisse a terminare l’opera nei tempi richiesti.

Non è la prima volta che il capoluogo piemontese si fa avanti nel quadro delle Olimpiadi Invernali del 2026. Solo qualche giorno fa, il sindaco di Torino Stefano Lo Russo aveva dato disponibilità per utilizzare gli impianti torinesi ancora in piedi dai Giochi del 2006.

Il problema organizzativo che ha dato a Torino la possibilità di farsi avanti per svolgere un ruolo primario nelle Olimpiadi Invernali 2026 è legato all’aumento dei costi dell’energia e delle materie prime, che rischia di bloccare i cantieri a Baselga di Pinè, che dovrebbe ospitare le gare di pattinaggio velocità nell’impianto dell’Ice Rink dell’altopiano.

Intervengono sulla questione Lo Russo, Santuari e Zeni

Il sindaco di Torino Stefano Lo Russo aveva precedentemente dato disponibilità degli impianti risalenti alle Olimpiadi del 2006, dicendo: «Il nostro territorio è a disposizione del Paese nel momento in cui i ritardi non fossero colmabili in altri termini. Spetta alla struttura di Governo di Milano-Cortina valutare il possibile utilizzo questi impianti».

A questa proposta ha risposto il sindaco di Baselga, Alessandro Santuari, che ha detto: «Tempi stretti ma ce la faremo. Andiamo avanti con il programma preventivato senza farci distrarre da altre questioni».

Interviene anche il consigliere del Partito Democratico Luca Zeni, che interroga la giunta nel seguente modo:

«La stampa nazionale ha riportato la notizia della concreta ipotesi che Torino divenga la sede delle gare di pattinaggio per le Olimpiadi invernali del 2026, subentrando così a Baselga di Pinè e al Trentino che, stando al quotidiano ‘La Stampa’, sembrano in seria difficoltà per realizzare le strutture previste e la loro gestione successiva ai Giochi. Eppure la Giunta ha sempre assicurato che tutto procede senza intoppi e senza difficoltà e allora da dove provengono le notizie riportate sui giornali?»

Nunzia Cipolletta
Nunzia Cipolletta
Laureata in Comunicazione. Interessata alla politica e alla società. Amante di Musica, Cinema, Arte e Letteratura.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy