giovedì, Maggio 19, 2022
HomeNewsEzio Bosso: una scuola di Torino avrà il suo nome

Ezio Bosso: una scuola di Torino avrà il suo nome

La morte di Ezio Bosso, avvenuta nel maggio del 2020, ha sconvolto il panorama artistico italiano e non solo. A due anni dal tragico accaduto, una scuola del quartiere Mirafiori Nord si prepara a prendere il suo nome.

Amatissimo musicista e direttore d’orchestra, nato a Torino il 13 settembre del 1971, Ezio Bosso aveva saputo affermarsi sul panorama musicale internazionale, non solo grazie alle sue doti innate e alla sua straordinaria professionalità, ma anche per l’empatia travolgente ed il carisma che lo rendevano, di certo, una figura da ammirare. Il suo apporto nella ricerca musicale risulta particolarmente profondo, soprattutto per gli approfondimenti da lui eseguiti in merito al concetto di “musica empatica”, per i quali ricevette il plauso di pubblico e critica mondiali. A dispetto dell’avanzare della patologia neurodegenerativa che lo colpì nel 2011, Bosso proseguì il suo percorso artistico, non smettendo di dirigere, suonare e comporre. Un artista a 360°, amato dai meno avvezzi per la sua bontà d’animo mista ad ardente tenacia a cui sarà, presto, dedicata una scuola nel Torinese.

Una scuola per Ezio Bosso, i dettagli

A partire dal 21 maggio del 2022, l’Istituto Comprensivo Via Collino sarà dedicato alla memoria del compianto musicista torinese. Il progetto fu approvato in tempi di pandemia e, ritardato nelle sue celebrazioni, a causa delle norme di contenimento causate dall’emergenza sanitaria. Prenderanno parte alla cerimonia di intitolazione, il Sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, un familiare del Maestro scomparso e l’Assessora ai Servizi Educativi del Comune. Saranno diverse le iniziative dedicate alla celebrazione del lascito di Bosso.

ArredareModerno

Durante la cerimonia, infatti, la sezione musicale della scuola si esibirà in concerto, suonando le musiche da lui composte. Sarà, poi, inaugurato un murale, nello stesso giorno e, i partecipanti, avranno anche modo di assistere ad uno spettacolo teatrale e ad una mostra. Sono circa un migliaio gli studenti e studentesse dell’Istituto, tra materne, elementari e medie che, in questi mesi, hanno dedicato gran parte del tempo allo sviluppo costruttivo delle attività relative all’evento: dalla creazione di materiale alla musica, fino ad arrivare alla recitazione. Sarà, di certo, un momento toccante, dedicato alla memoria di un artista la cui opera si incentra sugli ideali di unità ed empatia per il prossimo.

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy