domenica, Agosto 7, 2022
HomeNewsDona nuova vita ai tuoi arredi con gli smalti MaxMeyer

Dona nuova vita ai tuoi arredi con gli smalti MaxMeyer

È tempo di rinnovare i vostri arredi, per esempio una vecchia sedia da giardino, oppure un vecchio tavolo, in legno o in ferro.  Ma invece di gettarli perché non conferire loro una nuova vita? Ad esempio con uno smalto per proteggere e rinnovare la loro superficie?

Nel video seguente l’esperta del colore Ambra Poli  ci mostra insieme al cagnolino Max come utilizzare gli smalti poliuretanici MaxMeyer per colorare i nostri oggetti più cari. In questo caso  per trattare una sedia in legno e renderla più bella e accattivante.

Wallstreet English Torino

Perché utilizzare smalti di qualità MaxMeyer?

Perché le superfici di oggetti che collochiamo negli ambienti esterni sono sottoposte a una costante sollecitazione da parte di un ampia gamma di aggressioni atmosferiche, la cui azione prolungata può danneggiarle compromettendole dal punto di vista estetico. Come anche nelle loro funzionalità.

Gli smalti MaxMeyer conferiscono la protezione necessaria per migliorare la durata di ogni superficie e sono disponibili in due modalità: a solvente o all’acqua e in varie finiture. Satinato e brillante e per quelli all’acqua anche opaco.

Quale smalto è meglio usare: a solvente o ad acqua?

Abbiamo pensato a una soluzione per la soluzione di ogni problema.

Iniziamo con gli smalti a solvente.

Tutti gli smalti a solvente MaxMayer sono ideali per gli usi esterni perché tra i principali vantaggi che possiedono c’è il fatto di disporre di un elevato potere coprente, e di essere estremamente resistenti ad agenti atmosferici in applicazioni per esterno.

Hanno un’ottima dilatazione ed elasticità, adattandosi così a tutte le superfici e ad ogni condizione.  Soprattutto sono durevoli nel tempo e resistono agli urti, i graffi e le abrasioni.

Gli smalti a solvente sono perfetti per essere utilizzati su legno e su ferro.

Sono consigliati anche per la loro comodità, perché permettono di verniciare materiali come il ferro anche se in cattive condizioni senza dover ricorrere a trattamenti preventivi. Proteggendo ogni oggetto anche dall’esposizione futura a agenti atmosferici.

Inoltre, grazie all’utilizzo di un fondo adeguato possono essere utilizzati anche su plastica o su lamiera zincata.
Sono disponibili in ben 12 colori disponibili già pronti all’uso con una nuova formula completamente inodore ed a elevata residente, perfetti per decorare gli oggetti del vostro giardino o della vostra abitazione e per lasciarci ispirare.

Gli smalti MaxMeyer sono completamente privi di sostanze nocive come il butanone ossima. Sono certificati A+ e contenuti in imballo in metallo riciclabile.

I pericolosi raggi UV

Quando scegliete uno smalto per esterni assicuratevi che siano resistente alle intemperie e ai raggi ultravioletti (UV).

Gli ultravioletti infatti sono una radiazione elettromagnetica emessa dal Sole che denatura le materia biologica perché interagisce con le molecole organiche. Come sappiamo quando prendiamo il Sole e ci dobbiamo proteggere da una crema solare di qualità, anche i nostri oggetti di arredo possono essere danneggiati a una esposizione prolungata sotto la luce solare.

Prendiamo ad esempio il legno: un materiale “vivo”. Questo materiale è soggetto all’azione dei raggi UV, che modificano la sua trama molecolare indebolendone la struttura, e disgregando la lignina con conseguente perdita di colore.

Ecco perché gli smalti per esterno MaxMeyer sono stati studiati per una protezione costante e attiva contro i raggi UV. Aiutano a proteggere i vostri oggetti più cari.

Il consiglio di Ambra è di utilizzare gli smalti ad acqua, che proteggono i vostri oggetti più cari senza pericolo per le persone o per l’ambiente 

Gli smalti MaxMeyer sono prodotti certificati per l’ambiente

Tra i prodotti presenti sul mercato che sono rispettosi per la natur ci sono proprio gli smalti all’acqua poliuretanici MaxMeyer, tra i più sicuri per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

Prodotti di eccellenza grazie alle numerose certificazioni come l’EPD che deriva dal termine inglese Environmental Product Declaration. Si tratta di un documento con il quale si dichiarano gli impatti ambientali legati alla produzione di un determinato prodotto e servizio, sotto forma di dati standardizzati e oggettivi. Questa certificazione consente di analizzare e quantificare l’energia e le risorse naturali utilizzate dai processi produttivi e distributivi: quanta CO2 viene emessa nell’atmosfera, quali materiali sono utilizzati per le confezioni e quanti rifiuti sono generati.

La sostenibilità ambientale rappresenta un valore fondamentale per una azienda come MaxMeyer che investe costantemente nello sviluppo di prodotti ad elevate prestazioni tecniche, facili da utilizzare, rispettosi dell’ambiente.

Il respiro dei colori entra nelle scuole primarie italiane

Il respiro dei colori – Storie di aria buona con Max è un progetto didattico sostenuto da MaxMeyer e rivolto alle Scuole primarie per l’A.S. 2021/2022 che coinvolge 600 scuole italiane, 2.000 insegnanti, 18.000 bambini e 36.000 familiari, per un totale di oltre 56.000 persone.
I bambini potranno contare sulla guida del simpatico cagnolino Max, che li condurrà alla scoperta di un coinvolgente giornalino ricco di giochi, attività e curiosità, e che troverà la sua naturale prosecuzione in un sito web www.ilrespirodeicolorimaxmeyer.it dove rafforzare le nozioni apprese e impararne di nuove.

Un bellissimo progetto che potrebbe aprire la strada ad altre analoghe iniziative legate alla consapevolezza da parte dei bambini della salute, dell’ambiente e di come prevenire rischi connessi.

Un corso per diventare Color Designer

RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy