domenica, Settembre 26, 2021
HomeNewsDigitalizzato un documento del 1963 conservato nella Biblioteca di Palazzo Cisterna

Digitalizzato un documento del 1963 conservato nella Biblioteca di Palazzo Cisterna

La richiesta di scansione di un documento conservato nella Biblioteca di storia e cultura del Piemonte collocata a Palazzo Cisterna ci ha consentito nei giorni scorsi di rileggere una interessante testimonianza amministrativa che già nel 1963 difendeva le cosiddette Terre Alte dal rischio di spopolamento

Si tratta del verbale di una riunione degli Uffici di Presidenza dei Consigli di valle che si tenne nello storico palazzo (allora sede della Provincia di Torino) il 14 dicembre 1963 presieduta dall’avv. Gianni Oberto Tarena, all’epoca assessore provinciale alla montagna che divenne poi presidente della Provincia, ma anche della neonata Regione Piemonte all’inizio degli anni ’70.

ArredareModerno

Alla fine del 1963 si discuteva sulle modifiche da apportare alla legge 991 sui territori montani e dal verbale si evince la richiesta al  Governo Moro di tutelare maggiormente gli insediamenti umani nelle Terre Alte: si faceva strada l’idea di elaborare una Carta della Montagna, che stabilisse i limiti entro cui ogni provvedimento riguardante le vallate alpine e appenniniche avrebbe dovuto collocarsi, per evitare scelte incongruenti tra loro o decisamente dannose.

Il verbale di quella discussione – quanto mai attuale – è stato digitalizzato ed è ora consultabile online su http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/risorse/patrimonio-artistico-culturale-storico/dwd/biblioteca-storica/curiosita-digitalizzate/Riunione_consiglio_presidenza_1.pdf

Comunicato Stampa di Città metropolitana di Torino

Andrea Bortolotti
Nato con la passione per la scrittura e lo sport, trova nel giornalismo il punto coesione perfetto. Musica, Cinema e Arte sono altre passioni coltivate negli anni, anche tramite la frequentazione del liceo Artistico. Trasmettere le proprie idee e la propria passione non è mai stato così comodo e rapido come al giorno d'oggi e dunque perché sprecare questa opportunità?
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Privacy Policy Cookie Policy