domenica, Agosto 7, 2022
HomeInnovazioneL'intelligenza artificiale arriva negli ospedali di Torino

L’intelligenza artificiale arriva negli ospedali di Torino

Fujifilm collabora con Città della Salute al fine di installare un’intelligenza artificiale Reili in tutti i reparti di radiologia di Molinette, Sant’Anna, Regina Margherita e CTO, rendendo gli ospedali di Torino più efficienti e meno soggetti a errore.

La nuova piattaforma di intelligenza artificiale, risultato del sodalizio tra Fujifilm e Città della salute, è destinata a migliorare la qualità del lavoro dei medici negli ospedali di Torino riflettendosi, ovviamente, anche sui pazienti. Rivoluzionerà la diagnostica per immagini, radiografie e Tac, mammografie e qualunque altro esame degli ospedali torinesi, passando sotto gli occhi della AI che, grazie ad un Sms, evidenzierà le anomalie. Reili è più che un algoritmo. La piattaforma, infatti, ha immagazzinato circa 7 milioni di dati dal 2019 ad oggi e metterà in comunicazione live 200 tecnici di laboratorio e 90 radiologi.

Torino eccellenza ospedaliera italiana

Teiichi Goto, presidente e Ceo dell’azienda giapponese che collabora con gli ospedali di Torino per l’introduzione dell’intelligenza artificiale, ha affermato che, stando alle previsioni, Reili renderà Torino un fiore all’occhiello del settore medico Nostrano. La piattaforma sarà installata a partire da settembre del 2022. Alla fine dell’anno, l’AI sarà operativa in tutti i reparti di Molinette, Sant’Anna, Regina Margherita e Cto. Ridurrà il tasso d’errore, ma non annullerà il lavoro dei medici che saranno soltanto assistiti dalla piattaforma, vedendo il loro carico di lavoro lievemente ridotto. Ovviamente, le Istituzioni si dicono entusiaste per la nuova collaborazione tra Fujifilm e Città della Salute: qualcosa di veramente ambizioso e potenzialmente provvidenziale per salvare le vite dei pazienti.

Wallstreet English Torino
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy