• Home
  • EVENTI
  • Augurissimi per i 10 anni di successi per "Play with food"

Augurissimi per i 10 anni di successi per "Play with food"

 

spice

 Il festival del cibo, Play with food – La scena del cibo, dopo numerosi anni di successi festeggerà 10 anni inscenando una rappresentazione teatrale dal titolo “il cuore nello stomaco” a partire dal prossimo 28 settembre fino al 4 ottobre dove ci sarà una settimana di spettacoli dal vivo, con anche delle performance online, proseguendo poi con cene, colazioni e molto altro ancora.

Al debutto dell’evento verrà presentata la kermesse teatrale di Chiara Vallini con la prima assoluta di “Questo non è un tavolo” le persone che potranno entrarvi saranno una ventina con modalità online.

La storia incomincia come se fossimo al interno di una web chat dove gli spettatori si troveranno coinvolti in un affascinante e misterioso evento dove ascolteranno con le loro orecchie una storia dove presente e passato, finzione e realtà si uniscono. Si proseguirà poi il 29 settembre con l’incontro al Teatro Astra dove ci sarà la prima regionale assoluta dei Racconti di Zafferano edito da Maria Pilar Perèz Aspa e ATIR/TEATRO RINGHIERA, in diretta dalla città di Milano. Nella kermesse ci troveremo di fronte ad un’aria intima e tipica dove l’attrice ci cucinerà la paella di carne, sulla base della ricetta cervantina. Durante la cunica ci verranno raccontate pagine indimenticabili di illustri romanzieri da Cervantes a Fernando de Rojas, tutte storie di cibo.

Il 30 settembre sempre al Teatro Astra si inscenerà un famoso testo di Annibale Ruccello, Anna Cappelli presentato da Carlo Massari dove i partecipanti si immergeranno nella casa del protagonista dove vedranno una scenetta comico e grottesca con scopritura di macabre declinazioni del cibo. Inoltre prima dell’avvio della rappresentazione Chiara Cardea ci racconterà un racconto uscito sulla rivista Ciack Rivista dedito a Play with food che parla della ferrea volontà del Festival del cibo di appoggiare e incoraggiare gli scrittori e gli attori.

Per Giovedì 1 ottobre al Quibi suggestivo luogo ricco d’arte e cucina ci sarà lo spettacolo di Claudio Morci con la prima regionale de “Il Grande Carrello spunto del libro di Fabio Cicconte e di Stefano Liberti.Venerdì 2 ottobre assisteremo all’”Unione Culturale Franco Antonicelli assieme al Teatro delle Ariette con il classicissimo Teatro da Mangiare? Dopo che sono trascorsi venti anni dalla prima messa in scena.

Per l’ultimo appuntamento dell’evento previsto per domenica 4 ottobre dalle ore 10 alle ore 14 di nuovo all’Unione Culturale si inscenerà La memoria del cibo rappresentazione teatrale curata da Per+formare e dal Progetto Zoran il tutto verrà aperto anche agli attori professionisti e a tutti quelli che sono curiosi di gustarsi questo spettacolo.

Copyright © TorinoFree.it, il blog di Torino e hinterland IT13181390157