mercoledì, Gennaio 26, 2022
HomeEnogastronomiaRistoranti stellati a Torino e Piemonte: la nuova Guida Michelin 2022

Ristoranti stellati a Torino e Piemonte: la nuova Guida Michelin 2022

Anche quest’anno, con la 67esima edizione della nuova Guida Michelin 2022, sono stati pubblicati i nomi dei migliori ristoranti italiani e torinesi. I locali stellati sono in totale 378 su tutta la penisola.

Guida Michelin 2022: all’interno i migliori ristoranti piemontesi

All’interno dei favoriti, sono stati inseriti due nuovi ristoranti della Regione Piemonte, già confermata come una delle Regioni italiane con il più alto numero di locali stellati Michelin. In totale sono ben 40 i ristoranti che si sono guadagnati una stella Michelin, un paio hanno ricevuto 2 stelle e soltanto uno, ovvero il punto di ristoro Piazza Duomo di Alba, si è garantito un 3 stelle.

ArredareModerno

Tra i nuovi spiccano:

  • Unforgettable di Torino, con a capo lo Chef Christian Mandura; in via Lorenzo Valerio 5/b, il quale si è guadagnato la stella per la semplicità unita a piatti rivoluzionari che pongono al centro e in primo piano la verdura, mentre pesce e carne fungono da ‘contorno’.
  • Nazionale di Vernante Cuneo, diretti dagli Chef Fabio Ingallinera e Maurizio Macario. Posizionato nella valle del Col di Tenda, è un ristorante che riporta i piatti rivisitati della tradizione alpina.

Stelle Michelin in Piemonte: l’elenco completo dei ristoranti stellati

A partire dai più stellati, secondo la celebre Guida Michelin 2022, di seguito ecco l’elenco dei migliori ristoranti in Piemonte:

  • Con 3 stelle Michelin si hanno: Piazza Duomo ad Alba (CN);
  • Con 2 stelle Michelin: Antica Corona Reale a Cervere (CN) e La Madernassa a Guarene (CN);
  • Con 1 stella Michelin: I Caffi ad Acqui Terme (AL), Larossa e Locanda del Pilone ad Alba (CN), La Fermata ad Alessandria / Spinetta Marengo (AL), Gardenia a Caluso (TO), All’Enoteca a Canale (CN), Da Francesco a Cherasco (CN), Atelier a Domodossola (VB), Il Cascinalenuovo a Isola d’Asti (AT), Damiano Nigro e Massimo Camia a La Morra (CN), Osteria Arborina a La Morra / Annunziata (CN), Borgo Sant’Anna e Fre a Monforte d’Alba (CN), Cannavacciuolo Cafè & Bistrot e Tantris a Novara (NO), Locanda di Orta a Orta San Giulio (NO), Locanda Sant’Uffizio Enrico Bartolini a Penango / Cioccaro (AT), Zappatori a Pinerolo (TO), 21.9 a Piobesi d’Alba (CN), Il Patio a Pollone (BI). E poi, ancora, Il Centro a Priocca (CN), La Credenza a San Maurizio Canavese (TO), Il Ristorante di Guido da Costigliole a Santo Stefano Belbo (CN), Guido a Serralunga d’Alba / Fontanafredda (CN), Al Sorriso a Soriso (NO), Ca’ Vittoria a Tigliole (AT). Infine, a Torino, si trovano: Del Cambio, Cannavacciuolo Bistrot, Carignano, Casa Vicina, Condividere, Magorabin, Piano 35, Spazio7, Unforgettable e Vintage 1997. Per ultimi si hanno il La Ciau del Tornavento a Treiso (CN), Dolce Stil Novo alla Reggia a Venaria Reale (TO) e il Nazionale a Vernante (CN).
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy