lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeEnogastronomiaFarina di grilli in commercio a Torino da marzo: quanto costerà?

Farina di grilli in commercio a Torino da marzo: quanto costerà?

Lo chef, pizzaiolo e panificatore Enrico Murdocco, il quale è gestore del ristorante “Tellia“, ha deciso di portare a Torino una novità molto discussa negli ultimi giorni, ovvero la pagnotta avente come base la farina di grilli. Tale pagnotta è infatti ottenuta mischiando quest’ultima insieme alla farina integrale ed alla farina tipo 1, per poi cuocere tutto a 180° gradi in un’ora.

Cos’è la farina di grilli

La definizione completa di questa farina è “polvere parzialmente sgrassata di Acheta Domesticus” (il nome scientifico del grillo domestico). La polvere è stata approvata dall’Unione Europea e dall’Efsa (Autorità Europea Per La Sicurezza Alimentare) ed è un alimento, secondo gli studiosi, pieno di proteine salutari e non dannose.

La farina può essere usata come base di diversi cibi che comprendono la pasta ed i grissini ed è intenzione di Murdocco farla conoscere all’Italia ed aggiungere un pizzico di novità in alcune delle sue pietanze. La farina è tuttavia sconsigliata alle persone che sono allergiche ai crostacei, ai molluschi e agli acari, poiché la composizione è molto simile.

Quanto costerà la farina di grilli

“Tellia” sarà il primo locale italiano a portare cibi impastati con la farina di grilli e sia la produzione che la vendita di questi particolari prodotti inizieranno nel periodo di marzo 2023. Tale decisione è arrivata dopo diversi test fatti sulla base di campioni che si sono rivelati soddisfacenti.

Tuttavia, nonostante l’operato stia facendo molto parlare di sé (creando anche divisioni tra le reazioni popolari), Enrico Murdocco è consapevole che tali cibi rimarranno di nicchia, per questo il costo di tutto ciò che comprenderà questo alimento si adeguerà senza problemi alle esigenze di mercato.

Il prezzo della pagnotta costerà infatti il doppio del pane normale venduto dal gestore: si tratterà infatti di una cifra che va tra i 18 ed i 20 euro al chilo. Tale decisione delle cifre è stata presa sia per il già citato basso numero di persone che la compreranno rispetto ai clienti abituati e sia perché Murdocco la compra a 35 euro al chilo.

Andrea Barone
Andrea Barone
Sono un grandissimo amante di cinema ed adoro comunicare con le persone in qualsiasi modo possibile, specie se si può sfruttare il vasto mondo che è quello delle piattaforme in cui viviamo ora. Studio cinema e televisione all'università degli studi Suor Orsola Benincasa, faccio recitazione, ho un canale YouTube (chiamato TheAndryCinema98) dove mi esprimo sulla mia principale passione con tutto me stesso e sono anche il vice-caporedattore del sito Quart4 Parete.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy