domenica, Agosto 7, 2022
HomeEconomiaTorino rilancia l'industria sul territorio - bando di 50 milioni per lo...

Torino rilancia l’industria sul territorio – bando di 50 milioni per lo sviluppo economico e lavorativo

Continuano le iniziative sul territorio piemontese per lo sviluppo e sostegno delle attività imprenditoriali. Nel dettaglio, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato un bando di 50 milioni di euro per “bonificare” l’area industriale del settore in crisi. Questi incentivi potranno essere richiesti fino al 20 settembre 2022 e puntano il focus sui sistemi produttivi delle filiere innovative, nel campo automotive e aerospazio, oltre al digitale e green.

Torino rilancia l’industria sul territorio: 50 milioni per il “Sistema locale del lavoro di Torino”

Gli imprenditori potranno richiedere i contributi per i progetti di riconversione e riqualificazione della propria azienda, all’interno dell’area “Sistema locale del lavoro di Torino” che si estende su 112 comuni nel Torinese.

Wallstreet English Torino

I punti focali degli investimenti riguardano specialmente i settori aerospaziali, automotive e sostenibilità oltre anche alla trasformazione digitale d’impresa.

La conferma arriva dall’Unione Industriali, il quale spiega la necessità di una collaborazione fra le imprese ed i servizi pubblici e quelli privati. Difatti, a fine settembre verrà chiusa la richiesta di investimento per il rilancio dell’area industriale nel Torinese. Questi progetti comprendono ricerca e innovazione e puntano sulla sostenibilità delle aziende stesse.

Le finalità del progetto ministeriale economico

Il progetto ideato per il bando da 50 milioni di euro da destinare alla riqualificazione delle aree industriali in crisi sul territorio piemontese, avranno diverse finalità:

  • riqualificazione e formazione del lavoro dipendente e delle diverse competenze –  potenziamento delle risorse dipendenti;
  • sviluppo tecnologico e attività di R & S e realizzazione di Hub Aerospazio e Automotive;
  • investimenti produttivi.

Infine, la Legge 181/89 relativa all’occupazione, favorirà le imprese che assumeranno i lavoratori del territorio aprendo una “scorciatoia” per la concessione degli investimenti pubblici.

Federica Felice
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy