domenica, Febbraio 5, 2023
HomeEconomiaPiemonte e multinazionali: qual è l'impatto in Italia?

Piemonte e multinazionali: qual è l’impatto in Italia?

Multinazionali in Italia? La Regione Piemonte è sul podio. Al terzo posto per le  strutture sul territorio. Si contano ben 4.381 multinazionali estere sul territorio piemontese. L’impatto sul territorio e in tutta Italia lo dà il Rapporto di Confindustria sulle Imprese Estere.

Multinazionali in Piemonte: in Italia è al terzo posto per numero di imprese estere

Con ben 150 mila impiegati nelle strutture, le imprese multinazionali in Piemonte rappresentano un terzo dell’economia aziendale attiva in Piemonte, totalizzando l’1,3% delle aziende sparse sul territorio. (Confindustria Piemonte e Regione Piemonte).
A tal proposito, il presidente della Regione Piemonte, Alberti Cirio, ha commentato:
“Le imprese straniere che operano in Piemonte, rappresentano un valore aggiunto determinante per il nostro sistema economico. Allo stesso tempo, mi preme sottolineare, come anche il nostro tessuto imprenditoriale abbia saputo costruire ulteriori possibilità di sviluppo attorno a queste imprese.
Se molto abbiamo da imparare da chi è arrivato dall’estero, credo però che anche chi viene a insediarsi in Piemonte, trovi possibilità e condizioni materiali e immateriali, che in Europa sono merce rara e certamente dobbiamo continuare a lavorare; fare di più è sempre possibile. Dalle proposte che stanno emergendo, molte sono già state condivise con la Regione, così come siamo disponibili a partecipare a ogni ulteriore sforzo che emergerà a sostegno del sistema economico”.
Importante anche sottolineare come le imprese estere attive sul nostro territorio, in particolare quello del Piemonte, sia necessario per lo stesso sviluppo generale. Affiancando attività d’innovazione e tecnologia unite ad un’attenzione per l’ambiente, indispensabile per le attività odierne e future, le multinazionali devono essere accompagnate e ascoltate nei loro progetti. Le attività sono molte e diversificate, ricoprono un’ampia gamma di settori.

Rapporto sulle Imprese Estere di Confindustria in Italia

Realizzato a marzo il prospetto globale delle imprese multinazionali sul territorio piemontese; il nome del rapporto “Le imprese estere in Italia e i nuovi paradigmi della competitività”, è stato redatto dall’Osservatorio Imprese Estere di Confindustria e LUISS.

Nell’esposto vengono esaltati i modelli manageriali organizzativi, incastrati nella catena industriale per il modello gestionale. Un quadro in trend positivo per quanto riguarda la crisi; difatti, le multinazionali sono forti e hanno un potere decisionale rapido ed efficace nel superare le avversità economiche dei nostri tempi.

Wallstreet English Torino

Ma quanto impattano le imprese multinazionali, in Italia? Il rapporto è chiaro: tra il 2009 ed il 2019, un decennio, l’economia italiana ha avuto un’ondata positiva del +23,6% per il numero di occupazione ed un aumento di 55 miliardi (pari ad un +30% sul totale). Inoltre, il fatturato ha visto un aumento del 40,4%.

Infine, le multinazionali estere cercano di integrarsi perfettamente con i valori socio – economici e ambientali che sono gli obbiettivi per un’idea di business positiva e rispettosa. Obbiettivi che affiancano sia la crescita aziendale ma anche lo sviluppo sociale e, soprattutto, il rispetto per l’ambiente. Una specie di capofila che vuole anche tendere una mano alle PMI in tutto il territorio.

Federica Felice
Federica Felice
Formata come Interior&Garden Designer, ho frequentato un corso di giornalismo che mi ha permesso di prestare servizi come copywriter e ghostwriter. Sono curiosa di natura e, tra i diversi interessi, ho la passione per la fotografia e i libri/film gialli.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy