domenica, Agosto 7, 2022
HomeCulturaL'Antica Cripta ritrovata nella Cattedrale di San Giusto

L’Antica Cripta ritrovata nella Cattedrale di San Giusto

Viene descritto dalla soprintendenza come il più grande ritrovamento archeologico avvenuto nel piemontese nell’ultimo mezzo secolo. Si parla del sensazionale scavo in corso nell’abside della cattedrale di San Giusto a Susa.

I lavori hanno interessato la sezione sottostante il pavimento dell’abside, da cui è emersa la splendida cripta della cattedrale, risalente all’XI Secolo. I lavori partirono lo scorso novembre, quando l’antico coro ligneo fu smontato per essere sottoposto a restauro. Don Gianluca Popolla, responsabile dei beni culturali ecclesiastici del Piemonte afferma che la scoperta abbia sorpreso l’intero team coinvolto nei lavori, dato che nessuna fonte storica avesse mai accennato all’esistenza di una cripta all’interno di San Giusto.

I meravigliosi dettagli del sito appena scoperto

Finora, lo scavo ha rivelato una stanza ipogea perfettamente conservata, compresa di una scala ad anfiteatro, stucchi meravigliosi con animali, capitelli, una lastra romana dedicata a Minerva ed un possibile reliquario in bronzo dorato. Non è ancora dato sapere come, la cripta, sia stata coperta. Le ipotesi finora al vaglio più attendibili rimandano ad un terremoto o una fenomeno calamitoso in grado di seppellire di colpo il luogo, lasciando tutto al proprio posto. Trecento anni dopo, la cattedrale di San Giusto sorse sulla vecchia struttura. Un ritrovamento prezioso, praticamente unico che ha spinto la soprintendente Papotti a richiedere un intervento economico straordinario per portare avanti i lavori, alla scoperta di nuovi artefatti.

Wallstreet English Torino
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy