venerdì, Giugno 14, 2024
HomeCultura20 opere per 20 regioni: INPS per l'arte italiana

20 opere per 20 regioni: INPS per l’arte italiana

di Claudio Pasqua
Il Piemonte in una interessante iniziativa culturale lanciata dall’INPS, denominata “20 Opere per 20 Regioni”, che presenterà il ricco patrimonio culturale e artistico di tutta Italia partendo dalla nostra regione. Questo progetto dimostra il ruolo significativo dell’istituto non solo come ente previdenziale, ma anche come attivo sostenitore della cultura italiana.
ADI – Agenzia Digitale Italiana  promuove un filmato realizzato dall’INPS per l’evento al Salone Internazionale del Libro 2024, che ha visto la partecipazione di dirigenti dell’istituto a livello regionale e nazionale.

Il video fa parte del progetto ambizioso “20 Opere per 20 Regioni”, il quale mira a valorizzare l’impressionante patrimonio artistico ospitato nelle sedi dell’INPS. Questa iniziativa sottolinea l’importanza dell’arte nella cultura italiana e il ruolo fondamentale dell’INPS come catalizzatore culturale.


Diego De Felice
, Direttore centrale Comunicazione dell’INPS, ha sottolineato l’obiettivo del progetto di aprire le sedi INPS a tutti gli italiani, offrendo loro la possibilità di scoprire opere d’arte solitamente celate. In questo contesto, l’arte serve da connessione tra passato e presente, arricchendo così la comunità e l’identità nazionale.

Filippo Bonanni
, Direttore Regionale dell’INPS in Piemonte, ha manifestato il suo entusiasmo per l’iniziativa, evidenziando il valore celebrativo del patrimonio artistico regionale e il suo impatto nel stimolare riflessioni sulla storia sociale e culturale del Piemonte. Secondo Bonanni, le opere trascendono la mera estetica, agendo come collegamenti tra le generazioni e fonti di ispirazione e apprendimento per chiunque.

Sergio Moschetti, dirigente dell’Area Centro di produzione eventi e prodotti per la comunicazione, ha illustrato che la selezione delle opere abbraccia una vasta gamma di stili e periodi storici, assicurando che ciascuna narri una storia unica, creando un percorso artistico che arricchisce lo spettatore e fornisce nuove prospettive sulla regione.
Il progetto “20 Opere per 20 Regioni” rappresenta un brillante esempio di come le entità governative possano giocare un ruolo cruciale nel sostenere la cultura e l’istruzione, non limitandosi a semplici esposizioni ma creando un dialogo continuo tra l’INPS e la comunità. Si sottolinea l’importanza dell’arte come mezzo per l’unione e il progresso sociale.

Il volume supera la funzione di un semplice catalogo d’arte, trasformandosi in un viaggio attraverso le diverse manifestazioni artistiche nelle sedi INPS del Piemonte. Offre agli studenti e ai lettori una prospettiva aggiornata sulla storia e cultura della loro regione, trasformando le pagine in un percorso educativo che invita i giovani a riconoscere e apprezzare l’arte come strumento di conoscenza e crescita personale.

Attraverso “20 Opere per 20 Regioni”, l’INPS cerca di rendere l’arte più accessibile, soprattutto ai giovani, evidenziando come essa possa fungere da chiave per una comprensione più approfondita del presente, attraverso le esperienze del passato. Questo programma incoraggia gli studenti del Piemonte, e oltre, a indagare le storie dietro ogni opera, a riflettere sui loro significati e a lasciarsi ispirare dalla bellezza che li circonda.

Il progetto dunque si afferma come una preziosa opportunità educativa, creando un ponte tra le generazioni e promuovendo la riscoperta e la valorizzazione del patrimonio artistico regionale, incitando all’esplorazione e alla valorizzazione dell’arte.

ADI – Agenzia Digitale Italiana
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy