martedì, Dicembre 6, 2022
HomeCulturaAssociazione Circolarte di Torino: previsto un incontro con Enrico Remmert il 29...

Associazione Circolarte di Torino: previsto un incontro con Enrico Remmert il 29 giugno 2021

Ancora una volta, nell’ambito di un’iniziativa di promozione culturale sul territorio, l’Associazione Circolarte ha previsto un evento che permetterà di unire l’intrattenimento alla cultura, attraverso una vocazione storica piuttosto marcata che riguarderà la presenza di Enrico Remmert, scrittore italiano noto per – tra gli altri – il suo romanzo d’esordio Rossenotti, pubblicato da Marsilio nel 1997 e vincitore nello stesso anno del Premio Chianciano e il Premio Tuscania. Grazie all’iniziativa dell’Associazione, sarà possibile immergersi all’interno della storia di Torino degli anni ’90, in particolar modo dei Murazzi del Po, presenti in prossimità del centro storico del capoluogo. In un contesto di grande interesse storico e culturale, segnato soprattutto dalla presenza dello scrittore, sarà assicurato il divertimento e la condivisione di momenti piacevoli, oltre che un’eco al passato multietnico e cosmopolita della città di Torino.

L’evento è previsto in occasione del 29 Giugno 2021 alle 18.30, secondo una scansione della giornata visualizzabile attraverso la pagina Facebook dell’evento Enrico Remmert ~ La guerra dei murazzi con pagina37. L’ingresso sarà gratuito e assicurato a tutti coloro che vorranno godere dell’incontro e delle spiegazioni dello scrittore, oltre che della cornice culturale assicurata dall’evento. Intanto, per ottenere informazioni ulteriori, si potrà leggere la descrizione ufficiale dello stesso evento, che segue:

Wallstreet English Torino

Martedì 29 giugno con Pagina37 si tornano a vivere per un momento i Murazzi.Per circa un’ora Enrico Remmert ci riporterà nei Murazzi degli anni ’90; delle discoteche claustrofobiche piene zeppe di gente; quelli dove culture, stili, outfit, generi musicali ed etnie si incontravano e si mescolavano.Ci racconterà del suo libro “La guerra dei Murazzi” e di quella sera in cui un ragazzo perse la vita nel Po sotto gli sguardi ubriachi di studenti fuorisede, di turisti stranieri e di spacciatori.Ricreare quel microcosmo e quel mood è impossibile, è vero: troppa gente tutta insieme, troppi suoni sparati troppo forti, troppi anni trascorsi e decisamente troppo alcol necessario.
Noi però possiamo darvi il La, l’input, la scintilla utile a mettere in moto i vostri ricordi e la vostra immaginazione.

Ah, la birra la offriamo noi.

Comunicato Stampa di Alessandro Agnese

Bruno Santini
Bruno Santini
Bruno Santini, 21 anni di Aversa (CE). Studente di marketing e scienze della comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già copywriter e articolista presso Wolf Agency di Moncalieri (TO) . Amante di attualità, cinema e musica, oltre che di ogni componente culturale insita in ogni paese.
RELATED ARTICLES
Privacy Policy Cookie Policy