• Home
  • EVENTI
  • Trino (VC) contro l'omofobia di Buonanno, stasera l'iniziativa "Io bacio chi mi piace"

Trino (VC) contro l'omofobia di Buonanno, stasera l'iniziativa "Io bacio chi mi piace"

Bonanno, multaci sto kissLe parole del Sindaco di Borgosesia, Gianluca Buonanno, circa l'introduzione di una multa da 500 € per le persone omosessuali scoperte a baciarsi in pubblico a Borgosesia (VC), ha destato perplessità e polemiche in tutta la regione e non solo. Innumerevoli le prese di posizione contro la scelta omofoba dell'eurodeputato leghista e sindaco della piccola cittadina del novarese che, come noto, non è nuovo a queste dichiarazioni.

Reazioni europee

L'europarlamentare Daniele Viotti, da anni attento alle tematiche GLBT, ritiene che questa ordinanza è solo l'ultimo, patetico tentativo di un uomo piccolo che vuole disperatamente essere sotto i riflettori. Buonanno è solo in grado di raccogliere tutti i peggiori istinti che circolano in Europa. Come sempre sfoga le sue frustazioni contro i cittadini più deboli, e sarebbe interessante capire perchè è così ossessionato dagli omosessuali.

Sindaco di Trino Vercellese

Immediata la reazione del sindaco di Trino Vercellese, Alessandro Portinaro che per la sera del 12 luglio ha in programma una notte bianca (concerto della Pranza del Geco dalle 23) pronta per essere integrata con una notte di baci aperta a tutti: chiunque voglia venire a darsi un bacio a mezzanotte a Trino sarà accoltoa braccia aperte, perchè stiamo dalla parte di chi si vuole bene senza distinzioni. L'iniziativa di Buonanno suona come una minaccia oscurantista e noi vogliamo rispondere in modo leggero e ironico.

Regione Piemonte

Anche le reazioni della regione sono chiaramente contrarie all'iniziativa del sindaco di Borgosesia. Monica Cerutti, assessora regionale alle Pari Opportunità e ai Diritti Civili in Piemonte, sabato 12 luglio sarà a Trino per partecipare durante la notte bianca a "Io bacio chi mi piace", che a mezzanotte in piazza Audisio ribadirà l'importanza della lotta ad ogni discriminazione.

 
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.